“Vinciamo uccidendo la concorrenza”

Boston. Sventata la strage ai Mondiali di Pokemon

di Francesco Guidi 24 agosto 2015

Un fucile Ar-15 in dotazione alle forze armate degli Stati Uniti e un fucile da caccia, per uccidere i partecipanti al Mondiale di Pokemon che si è tenuto a Boston nei giorni scorsi. La Polizia li ha fermati prima della strage. Due ragazzini. James Austin Stumbo e Kevin Norton. 27 e 18 anni.

Stumbo+on+Mayhem+Pokemonjpg

“Worlds Boston stiamo arrivando!”. Aveva postato l’annuncio e la foto delle armi sul gruppo Facebook Mayhem Pokemon Crew, e qualcuno aveva anche risposto “Buona Fortuna”. E lui, James Austin Stumbo, 27 anni,  e la faccia da deficiente, aveva risposto “Uccidiamo la concorrenza!”. E l’altro: “ahaha, si”.

CNHtvEdWwAAR_jF
Sembrava uno scherzo, insomma. E invece i due ragazzi iscritti al Mondiale di Pokemon i fucili se li erano caricati in auto insieme ad una dotazione di 250 munizioni. Poteva essere una strage. Sono stati fermati nel parcheggio dell’Hynes Convention Center, grazie all’intervento tempestivo della Polizia che, una volta tanto, ha creduto ai deliri dei due squilibrati, su Fb.
Il dodicesimo Campionato del Mondo di Pokemon, che si è tenuto nel week end scorso, ha accolto 1451 partecipanti, provenienti da 36 paesi del mondo. 81 finalisti erano italiani.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Go Up