Via Poma, comincia il processo. Vent'anni dopo

di Gialli.it 13 novembre 2009

Dopo venti anni, il 3 febbraio 2010 parte il primo processo sul delitto di via Poma. Per l’omicidio di Simonetta Cesaroni. Venti anni. Una vita. Quella che si è costruita Raniero Busco. Prendendo moglie. Diventando padre di due bambini. Vent’anni dopo i quali, lui, l’ex fidanzato di Simonetta, è l’unico imputato. E contro di lui, oltre alle prove, anche una nuova testimone.

Dopo venti anni, le ricerche, gli studi sul dna, la verifica degli alibi, gli interrogatori. Venti anni. Non si può non pensare alla lentezza della giustizia italiana. Non si può non pensare che oggi, dopo venti anni, tutte le prove acquisite odorano di vecchio. Hanno l’odore dei ricordi, di una vendetta dimenticata, di una voglia di giustizia ormai sopita, rassegnata, quella della famiglia, dei genitori di Simonetta.

Ma tanto è. E oggi Raniero Busco, tonando indietro con la memoria, si trova a dover dar conto di quei momenti, di quelle ore di vent’anni fa quando, non ancora sospettato, fornì un alibi che non fu mai verificato, che non  fu nemmeno registrato. Oggi Raniero Busco deve affidare ai suoi ricordi la sua vita, quella della sua famiglia e dei suoi figli.

Perché oggi, Raniero Busco, per quell’alibi e per i risultati delle indagini scientifiche condotte sui resti di Simonetta, viene inchiodato di fronte all’opinione pubblica come l’unico sospettato di quell’omicidio che per vent’anni è rimasto un mistero.

Il 9 novembre scorso, come già anticipato qualche mese fa, alla luce delle nuove ricerche, il gup Maddalena Cipriani, ha rinviato Busco a giudizio e il 3 febbraio partirà il processo. E il 3 febbraio in aula contro Busco l’accusa porterà altro oltre alle prove acquisite. Porterà una donna. Una fidanzata di allora. Forse una rivale di Simonetta. Sarà testimone. Anche lei dopo ventanni dovrà scavare nei suoi ricordi anche lei, dopo venti anni, dovrà affidare alla sua memoria la vita di Busco e forse anche la sua.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

2 pensieri su “Via Poma, comincia il processo. Vent'anni dopo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Go Up