Esclusivo, Ufo nel cielo di Napoli Vi raccontiamo cosa sta accadendo

di Gialli.it 22 luglio 2009

Decine di avvistamenti, foto, filmati che impazzano sul web. Per qualche settimana il cielo di Napoli sembrava essere diventato lo scenario di un film di fantascienza. “Ci sono gli Ufo”, avevano gridato decine di persone, alcune delle quali hanno segnalato anche a noi la presenza di punti luminosi all’altezza di Castel dell’Ovo o di Merechiaro.
La notizia è stata ripresa da diversi quotidiani a tiratura nazionale, ora noi siamo in grado di dire esattamente come sono andate le cose. In esclusiva per Gialli.it ecco la spiegazione al “caso Ufo” del Centro Italiano Studi Ufologici.

a cura del CISU Campania

Dalla metà di giugno fino a questi ultimi giorni di luglio la Campania è stata investita da un’ondata di segnalazioni di avvistamenti UFO con precedenti solo nel lontano 1978.

Ci sono arrivate numerose testimonianze di persone incredule, spaventate, incuriosite da misteriose luci a volte solitarie, altre volte in formazione, nel cielo stellato di queste notti calde.

Grazie alla diffusione delle tecnologie di ripresa video-fotografiche integrate nei moderni cellulari, le testimonianze sono state spesso accompagnate da foto e filmati, peraltro di scarsa qualità, che poi si sono diffuse attraverso i mezzi di comunicazione via web (youtube, blog e siti internet a tema specifico).

Ovviamente in moltissime occasioni i casi di avvistamento e le relative evidenze video-fotografiche sono state utilizzate come la prova di invasioni aliene dei nostri cieli.

Anche alla segreteria della sede campana del Centro Italiano Studi Ufologici (CISU), sono pervenute numerose telefonate ed e-mail di testimoni in assoluta buona fede che chiedevano cosa potessero essere le misteriose luci avvistate. Questo ci ha creato non poche difficoltà a causa della grande mole di dati da raccogliere, catalogare, analizzare. Attività che sono tuttora in corso.

Contemporaneamente, nonostante il dilagare delle segnalazioni, non vi è stata nessuna spiegazione da parte delle forze dell’ordine né dall’aereonautica militare seppure le stesse fossero state interpellate.

Da una prima analisi, è emersa subito una matrice comune relativa alla tipologia di fenomeni osservati: luci puntiformi di colori varianti dal rosso all’arancione al giallo che effettuavano evoluzioni in cielo in alta quota oppure che sembravano salire rapidamente dal basso verso l’alto per poi scomparire del tutto dopo pochi minuti.

Basandoci su recenti feedback di segnalazioni simili provenienti da altre regioni italiane (Piemonte), o da altri paesi europei (Inghilterra), abbiamo notato similitudini che facevano pensare ad una causa comune.

In particolare, lo spunto per una possibile spiegazione è arrivato da una interessante testimonianza di avvistamento a Caserta. Per rendere meglio la presa emotiva causata da queste luci riportiamo di seguito una breve sintesi dei fatti:

Nella notte tra sabato 4 e domenica 5 luglio 2009, alle ore 00:38, il testimone G., residente a Caserta, mentre era in giro con amici riceve una telefonata della sorella D. che era a casa (Via Alois, 15) allarmata e preoccupata per aver visto levarsi in cielo alcuni strani oggetti luminosi di forma sferica.

Il sig. G., dopo averla tranquillizzata e continuando la telefonata, torna a casa assieme al suo amico T., passando per Piazza Matteotti dove nota alcuni passanti che indicano qualcosa in cielo. Tra la gente vi era una persona in lacrime, letteralmente terrorizzata. Pietrificato dallo spavento G. vede anche lui la strana palla di fuoco risalire in cielo in direzione nord. Chiude la telefonata con sua sorella e scatta una foto con il suo cellulare. Anche l’ amico T. assiste al fenomeno. Sono le 00:45.
Tornato a casa, scopre che sua sorella dopo la telefonata è riuscita anche a girare un breve filmato che gli fa visionare. Sua sorella racconta di aver visto ben tre diversi oggetti luminosi levarsi in volo da una zona poco distante nei pressi della Reggia di Caserta dove esiste un piccolo eliporto della locale sede della Accademia Aereonautica Militare. Si è molto spaventata alla vista delle strane luci e subito dopo ha accusato mal di testa e vertigini. Nella ripresa è stato filmato l’ultimo dei tre oggetti visti in volo un attimo prima che scomparisse in cielo. L’oggetto per pochi istanti è sembrato fermarsi in cielo.

Il testimone G. descrive l’ oggetto come “una palla da golf, colore giallo, circondata da una sorta di cerchio luminoso, il quale concentricamente si ritirava prima verso l’esterno, poi verso l’interno”.

Sembra una testimonianza inequivocabile, e pure proprio partendo da questa descrizione così dettagliata siamo riusciti finalmente a risalire alla causa del fenomeno.
Quelle luci nei cieli di Napoli e di Caserta altro non sono che Sky Lantern. Lanterne cinesi, che con una fiammella accesa riescono ad alzarsi in volo come mini-mongolfiere luminose per poi essere catturate dai venti di alta quota e disintegrarsi. L’ effetto finale è di grande impatto tanto che numerose manifestazioni pubbliche e private ne stanno facendo largo utilizzo per attirare l’attenzione.

Partendo da questa convinzione, abbiamo contattato una delle aziende produttrici di Sky Lantern e abbiamo fatto visionare loro i filmati, le foto e le testimonianze raccolte in questi giorni. L’azienda ha confermato che le luci filmate sono proprio le lanterne che commercializza. Come ulteriore conferma alla soluzione di questo rompicapo estivo è arrivato un filmato inserito su youtube, (http://www.youtube.com/watch?v=3P3yD0EPohc), girato a Pozzuoli, che è stato commentato in rete da persone che hanno identificato le luci come lanterne lanciate dalla spiaggia di Capomiseno.
Almeno per questa volta … possiamo dire che “il caso è chiuso!”.

Giovanni Ascione CISU CASERTA
Giorgio Russolillo CISU Campania

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

44 pensieri su “Esclusivo, Ufo nel cielo di Napoli Vi raccontiamo cosa sta accadendo”

    1. E, quale sarebbe la verità ? Che in Campania siamo invasi dagli extraterrestri ?? Ma, per favore…..
      Il discorso è semplice, nessuno riesce ad accettare che, determinati fenomeni, possono essere identificati.
      Ed allora, guardiamo il cielo, chiudiamo gli occhi e voliamo con la fantasia….
      Questo è un comportamento infantile. Prendete atto che, gli ufo, sono un fenomeno ancora tutto da studiare, ok ? saluti

      1. Franco,
        nessuno di noi si sogna di nascondere la verità ..semmai è l’ esatto opposto.
        Ti posso garantire che nel nostro archivio, che ormai conta migliaia di casi, non ci sono solo casi identificati ma anche (anche se pochi) casi che resistono a tutti i tentativi di spiegazione ovviamente sinora ipotizzati. E quindi rimangono come non identificabili fino a prova contraria. Non è escluso che che l’ aumento delle conoscenze e dei dettagli fornito altri casi possano essere anch’essi identificati ma al momento restano UFO (Unidentified Flyin Object) a tutti gli effetti. Altra cosa è il legame con eventuali alieni o extraterrestri che dir si voglia in quanto ad oggi purtroppo non esiste nessuna prova oggettiva e inoppugnabile di questo legame. MA saro il primo ad essere contentissimo di accettarlo se questo venisse dimostrato. Pensa che all’ inizio della mia passione per gli UFO, l ‘unica mia convinzione era l’ ETH (ExtraTerrestrial Hipothesis) ma con il passare degli anni e delle indagini passate al vaglio purtroppo mi sono dovuto convincere che il 98% dei casi era spiegabile mio malgrado. A disposizione per chiarimenti. Saluti. Giovanni

    2. Ragazzi, basta andare al Nabila e potete assistere alla creazione dei vostri fantomatici UFO, per tutti gli avvistamenti di Pozzuoli la causa è il locale Nabila che quasi ogni sera lancia in cielo queste lanterne che sono delle palle di fuoco che vagano per il cielo.

  1. effettivamente assistere a scene del genere… fa rimanere sconcertati, terrorizzati…. ed io ne so qualcosa.
    Bisogna, invece, agire nella razionalità ed analizzare punto per punto il fenomeno, senza suggestionarsi, magari rivolgendosi a studiosi e ricercatori come il Dott. Russolillo e Ascione.

    Nessuno mette in dubbio che esistino altre forme di vita nell’universo, anzi, è più coerente credere che esistino, ma in questo caso sono fermamente convinto che si tratti di Sky Lantern. Ciò che ho visto sembrava, ma NON ERA UN UFO.
    Giulio.

  2. Questa pseudospiegazione, tipica del CISU, non tiene conto che moltissime testimonianze riportano di luci che si sono repentinamente spostate come se avessero una propulsione a razzo. Altro che lanterne spinte dal vento.

    1. il Cisu, del quale sono il rappresentante regionale per la Campania, da 20 anni, e mi occupo di ufologia da 30, non fornisce pseudospiegazioni, ma SPIEGAZIONI. In archivio abbiamo più di 20.000 segnalazioni che hanno tutti i tipi di carattestiche tecniche ed aereodinamiche possibili ed immaginabili; vada sul nostro sito http://www.cisu.org e potrà verificare chi siamo, perchè, è evidente che, per quanto scrive, non ci conosce ancora.
      Il problema è nel fatto che noi cerchiamo di identificare il fenomeno “presunto” non identificato, e Le ricordo che UFO sta per “oggetto volante non identificato” e non per “astronave extraterrestre”. Il 95% delle segnalazioni su cui abbiamo lavorato, in questi ultimi due mesi, SONO lantene spinte dal vento, mentre un piccola percentuale ha altre caratteristiche che, naturalmente, noi stiamo valutando e di cui forniremo una spiegazione, oppure segnaleremo che si tratti di UFO, oggetti volanti non identificati. Segua il Cisu e vedrà che noi non ci facciamo prendere per il naso da chi, negli ufo, vuole, a tutti i costi vedere le astronavi extraterrestri e gli “omini verdi”, queste son cose da film di fantascienza; l’ufologia è una cosa seria, ed il Cisu, è la migliore organizzazione ufologica esistente in Italia e fra le migliori in Europa (questo non lo affermo io, ma è un riconoscimento ufficiale che abbiamo ricevuto anni orsono).
      Altro che “pseudospiegazioni…..”, noi studiamo il fenomeno, gli altri volano con la fantasia e non accettano la realtà, anche quella più evidente, tipica di chi, “vuole credere” a tutti i costi, anche quando l’evidenza e l’identificazione convenzionale di un presunto avvistamento ufo, è assolutamente palese e convenzionale.
      cordiali saluti

    2. Probabilmente i casi di cui tu parli non sono tra quelli inclusi in questa pseudo-spiegazione ‘tipica dl CISU’ ..
      Ti chiedo la cortesia di metterci al corrente di queste segnalazioni per le quali invieremo un modulo da compilare ai testimoni indicati.
      Non dimenticare che essendo oggetti leggerissimi (mini mongolfiere) superata una certa altezza possono incontrare venti in alta quota che provocherebbero una forte ed improvvisa accellerazione come effetto finale verso l’ osservatore.
      Mi piacerebbe inoltre conoscere il tuo parere per questi avvistamenti e, se ci sono evidenze particolarmente interessanti a noi sfuggite, di segnalarci eventuali dettagli interessanti. Grazie in anticipo. Giovanni.

  3. Insisto sul termine “pseudospiegazioni” e non sarebbe la prima volta cxhe il CISU (che credo di conoscere bene) utilizza questo metodo. Mi aspetto, quindi che la “spiegazione” delle mongolfiere volanti sia supportata dal CIUSU da qualche straccio di documentazione anche perchè il CISU si guarda bene dall’identificare le persone che “in rete” avrebbero riconosciuto come “lanterne lanciate dalla spiaggia di Capomiseno” quelle filmate nel video segnalato dal CISU. Tra l’altro, nel mio piccolo ho condotto una inchiesta: nessuno dei miei amici che abitualmente frequenta la spiaggia di Capomiseno ha mai visto o usato queste “lanterne” dii cui favoleggia il CISU. Un ultima perla , poi, per “spiegare” come avrebbero fatto delle lanterne volanti a deviare improvvisamente. Per il CISU la soluzione è ovvia “venti ad alta quota” ma se le lanterne arrivano ad alta quota, di certo non sono visibili da terra.
    In attesa delle famose documentazioni promesse dal CISU… Buona Estate a tutti

    1. La nostra spiegazione è basata su indagini sul campo suffragate da dati di fatto come la descrizione della luce riconosciuta da uno dei testimoni in una foto di sky lantern utilizzata come confronto e la comferma della stessa società che le commercializza che ci ha fatto la cortesia di visionare i filmati disponibili su youtube riconoscendo senza dubbio, caratteristiche, movimenti e durata. La diffusione di queste lanterne cinesi ha iniziato a creare falsi avvistamenti già da tempo con due ondate una in Inghilterra e la piu’ recente nel Torinese. quindi sono ben note nell’ ambiente. Un ulteriore conferma la si puo’ trovare sul recente articolo Il Messaggero ed.Frosinone di Sabato 18 Luglio 2009 dal titolo
      «Ma quali Ufo a Sora, erano piccole mongolfiere» di SACHA SIROLLI che -NON – è stato fatto dal CISU.
      Su quali FATTI si basano invece le ‘ipotesi’ del sig. Franco Santoianni ?
      Visto che dichiara di conoscere BENE il CISU si potrebbe qualificare ? E’ un ricercatore privato ? Svolge indagini sul campo ? Ha prodotto Relazioni e Indagini per Centri di ricerca privati ? Quali ?
      Qual’è l’ ipotesi del sig. Franco Santoianni circa questi avvistamenti ?
      Ce la potrebbe cortesemente spiegare corredandola del risultato delle ricerche fatte in proprio e delle prove a supporto di tale IPOTESI ?

      Se il risultato dimostrerà il contrario di quanto affermiamo saremmo lietissimi di rettificare l’ articolo senza alcun problema.

      Ringrazio in anticipo e resto in ansiosa attesa di quanto sopra.
      Saluti a tutti.
      Giovanni Ascione – CISU Caserta

  4. Il mio intervento non vuole in alcun modo essere un’occasione per fare polemica, tuttavia mi sento chiamato in causa dalle famose Sky Lantern per il semplice fatto che nella mia azienda tra le numerose tipologie di prodotti per illuminazione da giardino, candele ed oggetti simili, produciamo anche quelle.
    Ebbene io ora non voglio entrare nel merito, anche perchè alcune di queste famose lanterne-ufo stando a sentire i testimoni si sarebbero mosse in modo assolutamente incompatibile a delle lanterne, ma se avessero interpellato il sottoscritto avrei sicuramente approfittato dell’occasione, come peraltro credo abbiano fatto i colleghi, per fare della pubblicità gratuita in un periodo di crisi che non guarda in faccia a nessuno, tantomeno a presunti extraterrestri.

    Buona Estate, Roberto

    1. Insisto nel affermare che il termine “pseudospiegazioni” è assolutamente incompatibile con il Cisu, che, per il 95% dei casi, che piaccia o no, ottiene SPIEGAZIONI e soluzioni. Noi abbiamo circa 20.000 casi archiviati, non qualcuno; molti sono stati risolti, archiviati come IFO (OGGETTI VOLANTI IDENTIFICATI). E’ evidente, che Lei CREDE, di conoscere bene il Cisu, mentre io sono CERTO di conoscere bene il Cisu, perchè mi impegno seriamente con questa associazione, come scritto, da più di 25 anni. Aggiungo che noi non abbiamo, assolutamente, alcun “straccio di documentazione” ma PROVE e filmati, foto di lanterne cinesi (o di altra nazionalità) su cui, non so Lei, ma noi abbiamo lavorato per più di due mesi, con i testimoni stessi, che hanno RICONOSCIUTO, nei loro avvistamenti questi oggetti volanti identificati ed identificabili facilmente., testimoni che sono disponibili a riconoscere che quanto scambiato per ASTRONAVI EXTRATERRESTRI erano solo piccole mongolfiere auto-alimentate in uso per festeggare ricorrenze. Mi spiace, ma questa E’ la spiegazione di circa 90 segnalazioni su 100 che abbiamo ricevuto negli ultimi tempi. Tra l’altro gli avvistamenti delle lanterne, sono stati segnalati da tutta la costiera campana, Sorrento, Gragnano, Castellammare, Pompei, Napoli, Salerno etc,etc, etc….; foto e filmati INEQUIVOCABILMENTE identificati per LANTERNE VOLANTI autoalimentate. La Sua, pur lodevole, esperienza, per quanto concerne Capomiseno e, con il massimo rispetto, per i Suoi conoscenti che non hanno mai visto volare nulla di simile in cielo, non cambia di una virgola il succo della questione. Noi abbiamo testimoni che hanno visto volare lanterne nelle zone di Bacoli, Pozzuoli, Capomiseno (più volte), Monte di Procida, etc, etc, etc. Il fatto che i Suoi conoscenti non abbiano visto nulla o fatto volare le stesse, ripeto, ha minima rilevanza rispetto alle decine e decine di segnalazioni che noi abbiamo in archivio, non una, ma decine. Alla Sua domanda sul come abbiano fatto, delle lanterne, a spostarsi velocemente, mi spiace ma c’è, e non è un esempio, è UN CASO su cui abbiamo indagato. In una segnalazione che abbiamo ricevuto, queste lanterne incrociarono la rotta di un elicottero e, lo spostamento d’aria, le fece “schizzare” letteralmente a decine di metri, per poi riprendere il loro moto regolare e di innalzamento rispetto al livello del mare. ma di queste spiegazioni, a Suoi dubbi, ne abbiamo a volontà, ed il Cisu, è disponibile a dimostrare quanto afferma, purchè non ci siano preconcetti e disponibilità a non voler “smontare” a tutti i costi, spiegazioni CONVENZIONALI accertate, e che esistono per tutti coloro, che, nostro malgrado, non riescono ad accettare il fatto che (e lo ripeto) gli UFO non sono astronavi provenienti da mondi lontani, ma “oggetti volanti non identificati”!. Che poi siano lanterne, aerei sconosciuti, rientri di satelliti in atmosfera, fenomeni FLA, o altro, questo non è importante. Ciò che deve essere recepito è che il fenomeno non può essere spiegato, in maniera infantile, come “esseri di altri mondi” in perenne visita sul nostro povero e piccolo pianeta, posto ai confili di un sistema solare, perifierico e piccolo, in una delle centinaia di migliaia di Galassie che esistono là fuori….; alieni che da quasi 100 anni, (ed anche nell’antichità) fanno sempre, solo e sempre le stesse cose, senza palesarsi…, per favore, cerchiamo di essere logici. Le documentazioni al Cisu, sono disponibili, ci mancherebbe, noi abbiamo una sede a Torino che è fra le migliori d’Eurupa IN ASSOLUTO con migliaia di documenti, libri, filmati, foto, articoli, riviste e chi ne ha più ne metta…..
      Ecco, questo è il Cisu, non per chi “crede” di conoscerlo, ma per chi, come il sottoscritto lo “conosce, e molto bene.
      saluti dal Cisu

  5. Salve,passavo di qui e volevo solamente dire la mia senza polemizzare!!! Con tutti i video che ho visto ,le testimonianze che ho visto e le foto che ho osservato…anche se non sono nessuno …ma una persona normale interessata da questo fatto. Non condivido la conclusione delle sky lantern. Ci sono video che oggetti rotondi di giorno dal nulla appaiono nel cielo come se scendessero…e altri invece che di notte in lontananza hanno una luce fortissima con movimenti anche ambigui. Non credo che una fiamma accesa dopo giorni ancora gira x i cieli ….basta vedere il mese di luglio da napoli a roma a cervia a torino !!! Bhè se una sky lantern riesce a rimanere accesa x giorni e accompagnata dal vento arrivi anche a 600 Km di distanza….scusate allora segnaliamo queste sky lantern pericolose anche per gl’aerei di linea ??? Ora però vorrei una risposta e non passare da uno che ha detto una grande cavolata…Grazie

    1. Salve,
      la spiegazione del CISU è fornita per un determinato periodo (luglio) e per un determinato numero di casi con caratteristiche molto simili che rientrano e corrispondono nel comportamento delle sky lantern di recente intodruzione sul mercato. E’ ovvio che non intendiamo fare ‘ di tutta un’ erba un fascio’ e che fatto 100 un totale statistico di casi di avvistamento vi possano essere sempre un discostamento di un 2-3% di casi che non rientrano nello schema (ogni regola ha le sue eccezioni) e che quindi andrebbero approfonditi. Ma questo cosa dimostra ?
      Per quanto riguarda i casi da lei citati di avvistamenti della STESSA luce transitata da Napoli a Torino ‘per piu’ di 600 km’ ci potrebbe dare maggiori informazioni ?
      A noi risultano casi e avvistamenti separati e sicuramente le Sky lantern non vengono comprate e lanciate solo a Napoli. Sono tranquillamente acquistabili su Internet da chiunque voglia utilizzarle.
      Purtroppo sono abituato a ragionare con dati di fatto, testimonianze di prima mano e documen tazioni oggettive …se ci basassimo sui “SE” e sui “SI DICE” non arriveremmo mai a nessuna conclusione.

      In ogni caso se pure una luce fosse stata vista da milioni di testimoni transitare da Napoli a Milano (come spesso avviene per i bolidi in atmosfera) sarebbe a tutto titolo un UFO (Unidentified Flying Object – Oggett Volante non Identificato) ma non la dimostrazione di Astronavi Aliene ..non crede ?

      1. Sono d’accordo, in assoluto, con quanto scrive il Dott. Giovanni Ascione del Cisu. Insieme abbiamo svolto decine di indagini ed appurato che, buona parte delle segnalazioni sono, inquivocabilmente , da ricondurre a piccole lanterne volanti, auto-alimentate, lanciate in occasione di cerimonie. Aggiungo ancora che il mio penultimo intervento, pubblicato il 30 luglio 2009, ore 21,37, era per il sig. Santonianni e non per il sig. Roberto. Anche io, esprimo la richiesta al sig. Santoianni di dimostrarci, come siamo riusciti a fare noi, che molte segnalazioni sono da ricondurre a fenomeni non convenzionali; questo con ricerche e fatti concreti e dimostrabili, come abbiamo dimostrato noi l’esistenza di queste sky lantern e degli avvistamenti, foto e video, ad esse correlati. Le “lanterne” luminose sono solo uno degli ultimi fenonemi su cui stiamo lavorando,( un fenomeno che è presente su tutto il territorio nazionale e non solo in Campania) ve ne sono stati in passato e ve ne saranno, di nuovi, anche in futuro.
        Per cortesia, gentile sig. Santoianni, Lei ci dice di conoscere il Cisu, può, cortesemente, informarci sul come è quando ha conosciuto il Cisu stesso, e come è arrivato alla considerazione, errata, che noi forniamo “pseudospiegazioni” ? Grazie, noi rispettiamo le opinioni e le idee di tutti, produciamo spiegazioni e fatti, come la natura ssolutamente convenzionale delle lanterne volanti.
        Questa è la realtà, altro che psudospiegazioni…..
        Se, cortesemente, ci dimostra come e quando e perchè il cisu fornisce “psudospiegazioni”, ma con dati di fatto e concreti, non come opinioni che, per quanto rispettabili, sono solo, opinioni.

  6. Premetto che questo sarà il mio ultimo intervento sulla questione “mongolfiere volanti” che il CISU fornisce come pesudospiegazione ai numerosi avvistamenti di UFO segnalati in Campania. Non ho nè tempo nè voglia di continuare a polemizzare con adepti del CISU che arrivano a considerare la loro come “ la migliore organizzazione ufologica esistente in Italia e fra le migliori in Europa (questo non lo affermo io, ma è un riconoscimento ufficiale che abbiamo ricevuto anni orsono)” salvo poi rimandare ad un sito (CISU.ORG) morto e sepolto da almeno tre anni.
    Per quanto riguarda poi le pseudospiegazioni prendo atto che la teoria dei “venti in alta quota” con il quale il CISU pretendeva di giustificare i repentini spostamenti delle luci delle sky lantern, dopo che ho fatto notare che se erano ad alta quota le sky lantern non sarebbero state avvistabili da terra, è stato prontamente sostituita con la teoria dell’elicottero in volo notturno (le cui luci di posizione, ovviamente, non compaiono in nessuno dei filmati messi in rete).
    Buona estate a tutti.

    1. Premetto che anche per me è l’ultimo intervento. Non intendo aggiungere altro, oltre a confermare che il Cisu, non fornisce pseudospiegazioni e che l’affermazione “adepti Cisu” mi lascia assolutamente indifferente, perchè merita solo un “NO COMMENT”.!! Il nostro sito è attivo e visitato da migliaia di utenti, oltre alle nostre liste, ai link correlati in tutto il mondo e che riprendono le nostre attività sulle principali riviste straniere ed organizzazioni ufologiche europee ed a livello mondiale. Non è così, non ci crede ? Non ci interessa. La critica “ad hoc” sulla spiegazione da noi fornita per la questione dell’avvistamento delle mongolfiere volanti che hanno avuto un repentino spostamento, a causa del passaggio di un elicottero, è probabile che la troverà in rete, a breve. Questa è la nostra risposta.
      Per il resto, francamente, sono io che non ho più voglia e tempo da perdere in una polemica, sterile, inutile e che lascia il tempo che trova.
      Noi facciamo ufologia, produciamo FATTI, non solo opinioni. Mentre scrivo sono arrivate ai nostri link altre 6 segbalazion, sono tutte e sei lanterne cinesi, siamo saliti al 100% della percentuale, mi spiace, ma questa è la realtà dei fatti. Chiudo perchè sto lavorando a queste segnalazioni, e perchè, come scritto, non ho tempo da perdere.
      saluti a tutti

    2. Gentilissimo Dott. Santoianni,
      la ringraziamo per il suo ultimo intervento sulle spiegazioni del CISU.
      Tuttavia continuiamo a leggere di sue opinioni personali (legittimissime per altro) ma non abbiamo letto nessuna sua referenza ufologica circa la sua esperienza ufologica in Campania nè di dati di fatto che possano portarci ad un ripensamento sulle nostre spiegazioni.

      Tuttavia, vista la sua reticenza a raccontarci le sue esperienze nel campo ufologico, ho provato a fare qualche ricerca su internet ..

      Se lei è il Francesco Santoianni , rintracciabile sul link pubblico http://www.francescosantoianni.it/curriculum.htm, beh, mi complimento veramente per la sua grandissima esperienza internazionale nel settore del Disaster e per le numerose pubblicazioni e collaborazioni nel settore delle emergenze e della protezione civile. Davvero e sinceramente encomiabile. Con queste competenze mi aspetterei anche un forte spirito di razionalizzazione degli eventi e poco incline a voli di fantasia. Sarebbe veramente un peccato non avere una persona così preparata nelle fila della nostra associazione…

      Continuando le ricerche ho anche trovato una pubblicazione di un libro ufologico per ragazzi dal titolo ” “Dossier mistero”, Giunti 1997 di un Francesco Santoianni. Per altro questo volume, in una classificazione critica sui libri di ufologia da consigliare agli UFOLOGI, non ebbe (per usare un eufemismo) un buon posizionamento : http://www.arpnet.it/ufo/libriufo.htm . Chiaramente il giudizio aveva lo scopo di fornire una indicazione agli addetti ai lavori e non a tutti, quindi come libro per ragazzi il testo conserva il suo valore … Potrebbe essere questa la motivazione di tanta acredine nei confronti della nostra associazione ?

      Potrebbe darci una indicazione circa il suo coinvolgimento nel primo e secondo settore (o ambedue ?)

      Saluti.

  7. Concordo pienamente con il sig. Francesco Santoianni nel quale riconosco sia la pseudo-giustificazione del CISU e l’ovvio della causa dove credo nessuno possa pensare a oggetti in primis che dall’alto scendono in basso … altezza elevata ( pericolosissima per i voli di linea )… luce accesa per ore e ore e così grande da vedersi nel cielo così illuminata e apparire di botto dall’alto al basso e non il contrario…correnti vaganti che spostano oggetti a km di distanza senza a questo punto spengere la fiamma che alimenta le sky lantern e sopratutto la durata infinita di tale fiamma!!! Io sottolineo allota la PERICOLOSITA’ delle sky lanter a questo punto oppure la percentuale di non vero visto che se avete le prove a questo punto fatecele vedere…ma le prove vere quelle dei filmati che si trovano in rete da amatoriali ..no il video che fà vedere le sky lantern dalla Thailandia !!! Grazie

    1. Le abbiamo già risposto su questo punto chiedendole gentilmente di indicarci a quali casi si stesse riferendo quando afferma di luci che si spostano a km di distanza. Ma senza esito. Il fatto che vengano viste in diversi punti dell’ italia non significa che siano le stesse lanterne.
      Una sky lantern una volta esaurita la forza propulsiva dovuta al calore interno della fiamma è naturale che ridiscenda al suolo. Abbiamo una testimonianza di pochi giorni fa nella quale è quasi entrata nel balcone di un testimone. Quantunque lei sottolinei la Pericolosità (che non escludo a priori) piu’ volte non capisco il nesso con la spiegazione …se fossero Astronavi Marziane sarebbero MENO Pericolose ? Forse si occupa anche lei di Sicurezza e Disaster in Campania ?
      Ripeto la domanda : Secondo lei a cosa sono dovuti questi avvistamenti di oggetti luminosi di colore arancione, di dimensioni apparentemente piccole, che si alzano in volo da soli o in formazione, si librano in aria, a volte fermi e sembrano fluttuare per poi scomparire ? CI DICE LA SUA OPINIONE ??? In ogni caso se tanto le piace definirle pseudo-spiegazione lo faccia senza problemi ..A breve in rete troverà le Prove definitive con buona pace delle sue IPOTESI.
      Saluti.

    2. da : http://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=15892

      “AIUTO, C’È UN UFO”, MA È LA MONGOLFIERA DELLA FESTA
      Cinque o sei telefonate di turisti, nella zona di Tricase, al centralino dei carabinieri: segnalavano uno strano oggetto arancione e fosforescente nel cielo. Era il pallone della festa per San Vito
      TRICASE – “Pronto, carabinieri? C’è… c’è una strana cosa nel cielo, un oggetto colorato”. E ancora: “Parlo col 112? Beh, ecco… vedo una cosa… come cosa? Non so cosa, dovete dirmelo voi cosa! Volteggia in alto, emette luci strane, sull’arancione…”. E poi: “Parlo con i carabinieri? Guardi, non le sembri strano, ma vedo una luce in alto, un oggetto non identificato… è… è fosforescente!”. E via pressappoco così, per cinque o sei volte. Gli alieni sono pronti a sbarcare sulla terra? E’ arrivato il giorno del contatto tra la civilità a base di carbonio (la nostra) e quella sviluppatasi dal silicio? Suggestiva, per quanto surreale idea, il giorno dell’invasione (pacifica o meno che sia) non è stato ieri, anche se, sognando l’incontro ravvicinato del terzo tipo, magari qualcuno c’ha creduto veramente. E poi, in fin dei conti, chi l’ha detto che gli alieni debbano per forza vedersela con gli americani? Santi americani, sempre tutto da loro succede. Perché non potrebbero, piuttosto, tentare un approdo dalle parti di Tricase? C’è pure il porto, in fin dei conti.

      Ed è proprio dalla zona del porto che sono partite diverse chiamate ai carabinieri (abituati, specie quelli destinati ai centralini, a segnalazioni di qualsiasi genere), tutte da parte di turisti, a metà tra l’ammaliato ed il preoccupato, magari da parte di qualcuno che ha visto troppe puntate di “Misteri” su Italia1 o ha seguito, con particolare coinvolgimento emotivo, tutta la saga di “Taken” su Rai4, il canale digitale della rete ammiraglia. Sgargianti colori arancioni, forme cangianti, fosforescenza: gli effetti ottici non è che fossero frutto di un abbaglio, però. Semplicemente, l’Ufo altro non era che l’ultima, la più grossa, tra le mongolfiere di carta lanciate in aria dal comitato feste patronale (formato da normali cittadini di Tricase, e non da visitors) per onorare San Vito Martire.

      Come ogni anno, infatti, intorno alle 22, al termine della processione religiosa, vi è stato uno dei momenti clou: il lancio dei palloni aerostatici. C’è da dire che i festeggiamenti per il santo patrono locale ricadono proprio a cavallo della notte di San Lorenzo, e così, in molti, nella tarda serata di ieri, avevano il naso all’insù a caccia della propria stella cadente, alla quale affidare un desiderio segreto covato nel cuore. E, chissà, complice, magari, qualche bicchiere di vino di troppo, che per l’occasione non manca mai, la materializzazione dell’imponente pallone nello scuro cielo notturno, deve essere apparsa ai cultori dell’ufologia fai-da-te come il segno di un lungo viaggio interstellare appena terminato da parte di qualche ignoto abitante di lontane galassie.

      Ovviamente, non saranno mancate le teorie del complotto, di quelli che vedono in certi avvistamenti l’orchestrazione di oscure manovre militari di non meglio specificate organizzazioni filogovernative o dei servizi segreti stranieri (possibilmente bulgari). In realtà, è bastata qualche chiamata al 112 per sapere che responsabile dell’apparizione all’orizzonte dell’oggetto non identificato altri non era che la pro loco. E’ durata poco, la paura-speranza di entrare in contatto con un’altra civiltà. Gli alieni non sono arrivati nel Salento e la caserma dei carabinieri non è stata costretta a trasformarsi in una sorta di Area 51 per custodire i resti di un’astronave, portando Tricase nei libri di storia per essere considerata la nuova Roswell. *

      * Dove le autorità militari spiegarono alla popolazione come lo strano oggetto caduto non fosse un disco volante, ma un pallone aerostatico, per l’esattezza un pallone sonda per rilevamenti sulla situazione meteorologica. Non tutti c’hanno creduto.

      Emilio Faivre

  8. Vi invio lo stralcio di un articolo apparso sul Corriere Fiorentino del 4 agosto u.s.

    L’AVVISTAMENTO – L’avvistamento è avvenuto ieri notte quando un operaio di 30 anni, mentre era in auto a Rignano Sull’Arno, ha detto di aver avvistato sei o sette luci rosse, disposte prima a scala e poi a semicerchio che si avvicinavano alla terra. L’operaio che stava tornando a casa con la fidanzata, aveva spiegato ai carabinieri che la loro attenzione era stata attirata dagli strani oggetti volanti, che sarebbero apparsi grandi almeno dieci volte le luci delle stelle. L’uomo ha precisato che il cielo era nuvoloso e le stelle e la luna si vedevano a stento, ma quelle luci rosse erano invece nitidissime. L’operaio che non aveva però ripreso la scena o scattato foto con il cellulare, ma aveva ipotizzato che forse lo avevano fatto gli occupanti delle altre auto, non aveva saputo dare una spiegazione al fenomeno e subito si era parlato di ufo.

    LA VERITA’, COSE DELL’ALTRO MONDO: ORIENTALI – A sgonfiare il caso sono stati i carabinieri che hanno scoperto che quegli oggetti non identificati presenti in cielo non erano altro che piccole mongolfiere beneauguranti liberate in aria da una coppia di sposi durante la loro cena di nozze tenutasi proprio a Rignano sull’Arno. I carabinieri hanno scoperto che mongolfierine rosse erano colorate e illuminate da piccole lampadine a batteria, che erano state liberate in aria dalla coppia di sposi: i due, seppur italiani, si erano ispirati a una tradizione orientale.
    04 agosto 2009

    Mi permetto di osservare che dobbiamo aspettarci una prossima ondata di luci notturne anomale per il fatto che si sta sempre di più ( e direi … per fortuna) diffondendo l’utilizzo delle lampade a led. I led, per quei pochi che non lo sapessero sono le lucine dei telecomandi, dei televisori, dei videoregistratori ecc, che rimangono accese anche quando spegnamo gli apparecchi. I led hanno bisogno di pochi volt e hanno consumi molto ridotti tanto che alcune amministrazioni comunali guidate da persone “illuminate” li ha adottati per l’illuminazione urbana visti i ridotti consumi. Una pila e qualche led, legate ad un palloncino e il gioco è fatto. Occhio….

  9. Voglio aggiornarmi, da persona inesperta ed Ignorante nel settore, con le tesi e le documentazioni del Sig. Santoianni, il quale ostinatamente vuole confermare ciò che dice senza un briciolo di prova. Dunque, Io voglio sapere.

    Le deduzioni le sappiamo fare tutti, ma non bastano, bisogna provarle.
    Ignorare la verità, o fuggirne, è un tipico atteggiamento di chi non sa o di chi ha paura.
    Dal momento in cui il CISU si preoccupa REALMENTE di queste indagini, volendo pur tralasciare la perizia con la quale lavora il CISU, posso dire che le deduzioni di questo Centro Studio, siano le più coerenti.
    Sono disposto a credere al contrario, ma voglio avere prove ancora più coerenti di quelle del CISU.
    Mr. Santoianni, mi rivolgo a Lei.
    Saprebbe dirmi, gentilmente, in base alla Sua cultura ed esperienza in questo campo, quale prova materiale, quale deduzione dotta, Le garantisce il contrario?

    La prego di rispondere, perchè ora mi sono veramente incuriosito…
    Non sarà mica che il CISU si è preso gioco di me?!?
    Le foto che ho fatto con tanto di filmato, saranno state analizzate da un noto venditore di Sky Lantern, oppure mi hanno mentito?!?
    Non sia mai!

    Intanto mi gusto le foto di Sky Lantern UGUALI a quelle che ho scattato io, ma con una mentalità aperta e pronta ad assorbire nuovi tesi documentate.

    Grazie per la Sua Disponibilità, spero di aprire un piacevole dibattito.

    A presto..

    Giulio-

    1. Salve, sono d’accordo con il sig. Giulio. Siamo alla fine di agosto e l’estate 2009 è in procinto di passare in archivio. Il Cisu, Centro Italiano Studi Ufologici, ha avuto circa 1300 segnalazioni di presunti UFO, dal mese di maggio a tutto agosto. La Campania e Napoli, come da un nostro comunicato stampa, è al primo posto per il numero di segnalazioni, seguita a ruota, subito dalla regione Lazio. Le decine di filmati, foto, ed “incredibili” segnalazioni, sono oggetto di commenti su link, forum, blog, che incrementano, a livello esponenziale, la quantità delle segnalazione stesse, ma NON la qualità. Inutile continuare a cercare “l’alieno che non c’è”…; la Campania è stata oggetto di centinaia di avvistamenti di sky lantern, un nuovo tipo di IFO, oggetto volante identificato, che, nei prossimi anni, sarà sempre più presente nei cieli della nostra Penisola, al pari degli anni passati, quando la comparsa degli ufo-solar e del lancio dei satelliti Iridium, generò una serie di avvistamenti UFO che poi risultarono essere di natura assolutamente convenzionale.
      Gli alieni sono altrove, chiunque volesse scovarli, seguisse le missioni interplanetarie delle sonde Cassini (Saturno), Spirit ed Opportunity (Marte), con una attenzione particolare alle prossime spedizioni ed invio di sonde per le lune Europa e Titano. L’ufologia non è lo studio degli extraterrestri, con buona pace di chi “vuole credere” a tutti i costi…
      cordiali saluti a tutti
      Giorgio Russolillo
      Coordinatore Centro Italiano Studi Ufologici per la Campania.
      http://www.cisu.org.

  10. Salve sono un 25 enne di napoli , premetto ke nn è affatto ilmio primo avvistament di luci rosse nel cielo le ho viste alcune comparire improvvisamente da mezzo al mare e nello stesso tempo in cielo sopra le montagne è ilmio quarto avvistamento e io assieme ad un mio aico abbiamo avvistato il tutto , il mio amico addirittura ha un video che le riprende da casa sua ( questo a parte dagli altri avvistamenti ke abbiamo avuto assieme a cui faccio riferimento),premetto ke ho seguito il vostro responso inerente alle lanterne cinesi ma nn credo almeno si tratti di questi avvistamenti da me visti poichè alcune avevano comportamenti diversi fra loro , alcune rimenevano sospese e poi pian pian scendevano cambiavano direzione ec , una addirittura si è accesa fortemente rispetto a altre improvvisamente nel cielo …ripeto ACCESA IMPROVVISAMENTE IN CIELO…non volio metter in dubbio il vostro responso sulle lanterne ma sinceramente visto questo straordinario fenomeno nn credo proprio fossero lanterne visto lo strano comportamento ,il fatto di accendersi in cielo ,comparire improvvisamente in cielo e non venire dal basso .Tutto molto molto strano!!!

    1. Gent.mo sig. Cristiano,
      desidero ringraziarLa per quanto ci comunica in relazione agli avvistamenti di presunte luci non identificate nei cieli della nostra Regione. Devo però, comunicarLe, che le caratteristiche che ci segnala fanno pensare proprio ad avvistamenti di sky lantern, lanterne luminose, lanciate a centinaia, se non migliaia, durante la recente estate del 2009. Ovviamente, non desidero mettere in discussione la Sua impressione in relazione al Suo avvistamento e, non è da escludere che si tratti di avvistamenti di luci non identificate non assimilabili alle lanterne luminose ma, francamente e sinceramente, mi permetta di dirLe che la probabilità che Lei abbia assistito ad un lancio di queste piccole mongolfiere auto-alimentate da una tavoletta di paraffina, di colore rosso-arancione, che salgono di quota, per circa 6-8 minuti, per poi affievolirsi e spegnersi o incendiarsi (appunto Lei scrive “ACCESA IMPROVVISAMENTE IN CIELO…”) è molto alta. Anche il fatto che alcune restano sospese in cielo, altre cambiano direzione ed avevano comportamenti diversi fra loro, ovviamente, è da ricondursi al fatto che le piccole mongolfiere, seguono il flusso delle correnti aeree.
      Ad ogni modo, nel ringraziarLa ancora, siamo a Sua disposizione nel caso desiderasse voler approfondire le Sue segnalazioni, può scrivere alla nostra segreteria nazionale cisu@ufo.it oppure a chi Le scrive, direttamente, alla mail : rosluc2@alice.it
      In attesa di un Suo gradito riscontro, Le invio i miei più cordiali saluti.
      Giorgio Russolillo
      Coordinamento Cisu-Campania

      1. Gent.o Giorgio Russolillo laringrazio della risposta e per correttezza rispondo sia qui sul sito sia al mittente mail che mi ha scritto..Premetto che sono una persona scettica quindi non sono nè un mitomane nè un seguace di fantastiche teorie che connettono il fenomeno UFO ad astronavi aliene ecc ecc..anke se nella vita non escludo mai nulla,e il fenomeno UFO resta interessante di suo.Onestamente non credevo proprio fossero sky lantern vista la fortissima luce rossa ke emettevano, e per tutte le caratteristiche da me esposte nel commento sul sito, però non lo escludo.La ringrazio della risposta ,ne caso avessi altre segnalazioni o dubbi non esiterei a porle i miei quesiti su suddetti fenomeni. cordiali saluti

        1. Gent.mo Sig. Cristiano, desidero ringraziarLa per quanto mi scrive sia sul sito che al mio indirizzo mail. L’analisi di avvistamenti simili al Suo che si sono succeduti durante l’estate del 2009 (più di 2000 segnalazioni di cui solo 450 in Campania) mi fanno propendere per una spiegazione convenzionale, appunto le ormai ben note sky lantern, ma non intendo discutere su questo aspetto, rispettando la Sua impressione ed il commento che esclude tale ipotesi per il Suo avvistamento. Ovviamente, in circa 30 anni di indagini, sono venuto in contatto con testimonianze estremamente interessanti e non correlabili al fenomeno delle lanterne. Detto ciò, nel caso fosse interessato ad avere una risposta a quanto ha avvistato e segnalato, gradirei poterLe inviare, a mezzo mail, il nostro questonario per le segnalazioni UFO, con cui Lei potrà fornirci tutte le notizie utili a risalire alla identificazione del fenomeno osservato. Nel caso che ciò risulterà possibile, altrimenti, escludendo l’ipotesi delle sky lantern, il Suo resterà l’avvistamento di UFO, acronimo di :oggetti volanti non identificati. In attesa di un Suo ulteriore contatto, se lo desidera, Le porgo i miei più cordiali saluti e La ringrazio ancora per il Suo intervento.
          Giorgio Russolillo
          Coordinamento attività di indagine Centro Italiano Studi Ufologici – sede regionale per la Campania.

          1. Certo Sigr. Russolillo accetto la compilazione di questo questionario, attendo tramite mail indicazioni.
            Cordiali saluti

  11. Gent.mo sig. Cristiano, La ringrazio per la Sua disponibilità; non ho però la Sua mail per inviarLe il questionario, se gentilmente può segnalarLa al mio indirzzo: rosluc2@alice.it
    In attesa,
    cordiali saluti
    Giorgio Ruissolillo
    Cisu-Campania

  12. UFOlogi di tutta Italia… attenzione…. IO CONFERMO L’AVVISTAMENTO DI ENTRAMBI GLI OGGETTI VOLANTI. ZONA PONTICELLI. MENTRE RIENTRAVO IN CASA HO SENTITO DEI RAGAZZINI CHE GRIDAVANO E GUARDAVANO IL CIELO E IMPROVVISAMENTE HO VISTO QUESTE LUCI ROSSO FUOCO CHE VOLAVANO A TRATTI, UNA PIU’ VICINA DELL’ ALTRA. IMPROVVISAMENTE QUELLA PIU’ LONTANA CAMBIA DIREZIONE E SI AVVIA VERSO IL PROFONDO SPAZIO IN SENSO QUASI VERTICALE.

    E’ MOLTO FACILE CAPIRE CHE NON SIANO DELLE ENTITA’ TERRESTRI, COME AD ESEMPIO AEREI, PERCHE NON ANNO LUCI INTERMITTENTI, VOLO IRREGOLARE E LA SCOMPARSA E’ AVVENUTA NON VERSO LA LINEA DELL’ ORIZZONTE MA IN SENSO QUASI DIAGONALE VERSO L’ALTO COME UN DECOLLO.

    L’ ALTRO OGGETTO INVECE SI E’ FERMATO, MOVIMENTO VERSO IL BASSO E POI VERSO L’ALTO…. SUCCESSIVAMENTE HA PRESO IL VOLO COME IL PRECEDENTE……..

    COSA PIU’ IMPORTANTE E’ CHE QUALCOSINA SONO RIUSCITO A REGISTRARE COL TELEFONINO IN QUANTO L’APPARIZIONE E’ DURATA 1 MINUTO ABBONDANTE….

  13. Salve a tutti, anche io questa notte ho visto quelle strane luci nel cielo di Bacoli e la questione delle Sky Lanterns ha confermato il mio precedente scetticismo.Quello che dico io: ma se fossero UFO o si muoverebbero a velocità stratosferiche o starebbero completamente ferme a fare qualche fatto loro, che sò cambiare una gomma o aggiustare un faro. Ho trovato i loro movimenti(abbastanza caotici) perfettamente riconducibili a queste mini mongolfiere chiamate Sky Lanterns “in balia” dei venti, ritengo pertanto questa una discussione inutile, salve

  14. Spett.le redazione,
    volevo segnalare dato che è la terza volta sempre nella stessa zona un avvistamento di luci nei ieli di pozzuoli precisamente mettendosi su va campana e guardando verso i monti che confinano con la via.
    Tre lci in formazione a triangolo che viaggiano alla stessa velocità e lentamente innalzandosi sempre piu in alto spariscono. colore arancione. non so dirvi altro cerchero di effettuare qualke ripresa la prossima dato che gia è la terza volta che le vedo. comunque sempre una davanti e ue sotto a formare un triangolo.- Saranno ufo??

    Angelo Cosentino

  15. Per me si tratta del 4 avvistamento di un “oggetto non identificato”. Ma questo, ragazzi, è stato davvero clamoroso. Le prime volte ok la palla di fuoco che viaggia in direzione non conferme al volo degli aerei ma addirittura che riesca a vedere la luce rossa che avvolge “l’oggetto” e che continua alle sue spalle come una coda. Ma poi la velocità con cui l’ho vista partire dal cielo di Napoli, dopo aver fatto i suoi buoni cambi di direzione, al cielo di Castellamare. Non dico cretinate ma saranno stati massimo 3 secondi. In estate ho visto una cosa del genere in Calabria. Cieli liberi anche da luci cittadine invasive. Non siamo soli di sicuro!!!

  16. Egr. Sig. Enrico,
    posso scriverLe che Lei è una persona fortunata, perchè io, in 30 anni che mi occupo di ufologia, non sono mai riuscito a vedere 4 UFO, ma ciò non è importante. Aggiungo ancora qualcosa, che evidentemente non riesce ad essere metabolizzato dal 99% dei testimoni di avvistamenti, ed è questo : UFO non significa ALIENI o astronavi EXTRATERRESTRI, ma solo “oggetto volante non identificato”, inoltre UFOLOGIA, non significa STUDIO DELLA VITA EXTRATERRESTRE, ma studio degli UFO, degli oggetti volanti non identificati, che proprio perchè “non sono identificati”, non possono essere associati, automaticamente, alla vita aliena.
    Perchè scrivo tutto questo ? Perchè Lei chiude il Suo intervento con “Non siamo soli di sicuro”…., d’accordo, su questo possiamo essere anche d’accordo, l’Universo brulica di vita, di vita extraterrestre, ma che questi siano a bordo degli UFO è assolutamete un punto di vista, una idea, che non può essere assolutamente data per certa, anzi, in tutta franchezza, sta poco in piedi ed è una ipotesi che non ha alcuna PROVA concreta su cui potersi basare.
    Cordiali saluti da un ufologo che studia il “fenomeno ufo”, NON gli alieni.

    Siamoseriperfavore

  17. Ciao a tutti,

    sono da poco tornata dalle vacanze a Ischia e ho trovato qualcosa di molto interessante. Un libro di un autore isolano nel quale sono raccolti molti avvistamenti e incontri ravviccinati avvenuti a Ischia. L’ autore tra l’altro afferma e spiega (anche perchè a molti è capitato di vederli) come i numerevoli oggetti volanti di colore rosso avvistati negli ultimi due anni nei cieli napoletani provangano dall’epomeo in quanto entrata al mondo di agarthi e zona in cui è celata una misteriosa base segreta militare. Ho domandato a molti sull’isola e ne sono a conoscenza quasi tutti, ognuno con proprie personali esperienze.
    Perchè il CUN non si interessa a quanto accade ad Ischia??????? oppure è solo il CUN con le sue delegazioni a pretendere di sapere cosa accade nei nostri cieli??????

    1. Gent.le Sig.ra Anna, leggo con interesse il Suo intervento del 22 giugno 2012. Mi occupo di ufologia da quasi 40 anni, sono campano, e mi sono occupato dei presunti fenomeni ufologici di Ischia. Ho letto il volume da Lei citato e posso confermarLe che il 99% dei fenomeni segnalati sono riconducibili ad avvistamenti delle ben note “lanterne cinesi” che, dal 2009, hanno lettaralmente invaso i nostri cieli, causando una serie di falsi avvistamenti di ufo, foto, video etc, in tutta la nostra regione ed in tutta Italia. Delle “luci” che provengono dall’epomeo e dal “Mondo di agharthi”, sinceramente preferisco non commentare.Come anche perchè il CUN non si occupi di queste segnalazioni, non so che dirLe, nè mi interessa, essendo, chi scrive, responsabile per la Campania del Centro Italiano Studi Ufologici, la maggiore organizzazione ufologica a livello nazionale, che invece con la sezione campana coordinata da chi scrive, se ne è occupato recandosi sui luoghi dei presunti avvistamenti.
      Un cordiale saluto
      Giorgio Russolillo
      Coordinatore Regionale Centro Italiano Studi Ufologici –
      http://www.cisucampania.it

  18. Gent.ma sig. Anna,
    seguo da 35 anni il fenomeno UFO in Campania ed ho avuto notizia di presunte segnalazioni ufo, ad Ischia. Ho contattato alcuni testimoni ed approfondito racconti e testimonianze. La mia idea è che si tratti, avendo anche assistito a qualche avvistamento, di lanterne cinesi, largamente usate, dal 2009, su tutto il territorio regionale e nazionale. Per la misteriosa base segreta militare, di cui accenna, mi permetta di essere abbastanza scettico sulla notizia.-
    Grazie per le notizie e cordiali saluti
    Giorgio Russolillo
    Coordinamento Regione Campania – Centro Italiano Studi Ufologici

    1. Egr. Sig. Giorgio, non è mia abitudine rispondere e prendere in seria considerazione le tesi portate avanti dal centro ufologico campano ma a seguito della segnalazione della Sig. Anna che ha provveduto a contattarmi a mezzo casa editrice segnalandomi la Sua risposta con la presente la invito a rispondere alle seguenti domande:

      1) Come possono lanterne cinesi uscire da una montagna?
      2) Come possono lanterne cinesi effettuare manovre aeree degne di vita intelligente?
      3 ) Ha mai visto un extraterrestre faccia a faccia? o solo nei disegni?
      4) Grazie al cielo sono in molti ad aver avuto questo genere di esperienze e a tutt’ oggi siamo in molti ad essere impegnati in indagini tutt’ altro che inutili. Qualora il CUC si degnerà di ascoltare ed analizzare senza preconcetti TUTTO ciò che interessa i cieli partenopei saremo ben felici di cooperare. Le posso assicurare altresì che il fatto di non ricevere che sporadiche segnalazioni in merito da Ischia contro le decine di avvistamenti che si susseguono magari vi farà capire che la gente è poco propensa a segnalarvi tale fenomeni. Del resto non fate che dire che sono lanterne cinesi, e mi scusi la franchezza ma se lo faccia dire da chi è in grado di distinguere un oggetto volante dotato di intelligenza da una banale lanterna cinese! Non mi sembra poi che ci sia stata tutta questa indagine nei confronti di Ischia e mi scuso se nel libro ho solo citato l’ 1 % di quanto ho raccolto in giro….Non me ne voglia per questa mail ma ciò che fate non aiuta certo a capirci qualcosa.

      Distinti saluti

      Cap. IACONO Salvatore Marino

  19. Egr. Sig. Salvatore,
    mi invita a rispondere ad alcune domande, però scrive inizialmente che “non è sua abitudine rispondere e prendere in seria considerazione le tesi portate avanti dal centro ufologico campano”; questo è un evidente controsenso. La Sua affermazione prevederebbe che io termini qui, ma per rispetto alla Sig.ra Anna e per rispetto anche a Lei, le rispondo punto, a punto.
    Gradirei che tale rispetto, fosse ricambiato, pertanto farò come se non avessi letto l’infelice esordio ed iniziio della sua comunicazione.
    Inizio subito col scriverle che io non so cosa sia questo CUC che Lei cita, ad ogni modo presumo che lei si riferisca al centro che si è occupato della fenomelogia di Ischia.
    In tal caso La informo che si tratta del CISU (Centro Italiano Studi Ufologici) di cui lo scrivente è rappresentante da 26 anni per la Regione Campania. Chi Le scrive si occupa da 40 anni della fenomenologia UFO, con centinaia di indagini e segnalazioni pervenute su tutto il nostro territorio regionale, la Campania, ed Isole comprese.
    Premesso ciò, e CHIARITO ciò, e ribadito che chi le scrive non un giovane ufologo alle prime armi, vengo a risponderle per quanto mi scrive.
    1) Come possono le lanterne cinesi uscire dalla montagna ?
    Mi sembra più che ovvio, potrebbero essere lanciate da chiunque, in qualunque momento. Le segnalo circa 3000 avvistamenti (documentati) nel 2009 di lanterne cinesi lanciate in Campania e su tutto il territorio italiano.
    2) Come possono lanterne cinesi effettuare delle manovre aeree degne di vita intelligente ?
    Non ho esperienza di “qualcosa” che venga pilotato nei nostri cieli e che sia, come scrive, individuato come : “degno di vita intelligente. Se Lei è convinto di questo, bene, io no.
    3) ha mai visto un extraterrestre faccia a faccia ? O solo nei disegni ?
    Non ho mai visto un extraterrestre faccia a faccia, come scrive Lei e, francamente, la questione poco mi interessa. Idem per i disegni. I disegni sono solo qualcosa che viene realizzato dai testimoni.
    Se Lei ha visto questi extraterrestri “faccia a faccia”, allora, cortesemente LO DIMOSTRI (ma non a parole, con fattti accertabili), e sarò ben lieto di condividere con Lei questa meravigliosa esperienza, insieme a tutti gli ufologi del pianeta Terra.
    Al momento, solo solo parole, ci voglione fatti, per dimostrare ipotesi. Io per le lanterne cinesi, ho FATTI dimostrabili, perchè ad Ischia ne sono state lanciate nel trienno 2009-2012. Ci scusi se non l’abbiamo informata di queste segnalazioni di cui, evidentemente, non ha notizie.
    Per la quanto riguarda la cooperazione, noi, da sempre, siamo ben felici di ascoltare tutti e cooperare con tutti, testimoni, ufologi, scrittori, e chi anche non è d’accordo con noi, purchè sussista una regola di base che è la reciproca volontà di ascoltare,. senza liquidare velocemente e senza alcuna prova, fatti che non rispecchiano le proprie personali convinzioni.
    Per la questione di non ricevere segnalazioni, beh, posso solo dirLe che il nostro database ci segnala circa 20.000 segnalazioni su tutto il territorio nazionale, e migliaia anche per Napoli e la Campania.
    Se questo significa che non ci segnalano nulla…., beh.., non so che dirle…
    La questione relativa al fatto che Lei è in grado di distinguere una banale lanterna cinese, da un “oggetto dotato di intelligenza” non lo pongo in discussione; ma, mi scusi, mi DIMOSTRI cosa è un “oggetto volante dotato di intelligenza” (e non solo per le evoluzioni che esegue in cielo), ma come PUO’ dimostrare l’esistenza di un tale UFO…..dotato di intelligenza.
    Lei ha mai visto volare un quadricottero ? sa cosa è ? ed allora , questi oggetti volanti IDENTIFICATI, pur non essendo lanterne cinesi, volano in maniera diversa; può distinguerli da questi oggetti che, a quanto scrive “sono dotati di intelligenza ?? Qual’è la differenza (escluse le lanterne) fra questi IFO e questo suoi UFO ? Mi spieghi, sono sinceramente interessato.
    Sig. Salvatore, Lei scrive che “non ci sia tutta questa indagine su Ischia” ? e come fa ad affermarlo ? Comunque, va bene così; posso assicurarle che, al pari di tutte le altre regioni ed Isole, ci vengono inviate segnalazioni anche da Ischia. (e relative indagini).
    Mi congratulo se ha citato, nel Suo volume (che ho acquistato e letto), solo l’% delle segnalazioni, di quanto raccolto in giro. E’ una sua scelta. Noi abbiamo, con buona probabilità, un’altro 99%….
    Chiude la sua mail, in maniera ancora più polemica di come l’ha iniziata (testuale) : “non me ne voglia per questa mail, ma ciò che fate non aiuta certo a capirci qualcosa”.
    Bene, sig,. Salvatore, soprassedendo anche a questa sua ultima perla di saggezza, posso confermarLe che quanto facciamo, in assoluta umiltà, da decenni, aiuta e molto a capirci qualcosa.
    Se ciò Le interessa o meno, non ci riguarda, nel pieno rispetto delle Sue convinzioni, e nel pieno rispetto delle nostre.
    Noi restiamo ben convinti della assoluta bontà del nostro lavoro, delle nostre deduzioni ed analisi, delle nostre indagini e della nostra quarantennale esperienza sul “fenomeno UFO” e non su “oggetti dotati di intelligenza”. Posso assicurarLe che, fra le due citazioni, esiste una enorme differenza.
    Resto ben disponibile, se vuole, ad approfondire l’argomento, fatta salva, una unica regola, che si resti fuori da ogni tipo di polemica e contrasto, ed anche da affermazioni poco inclini alla cordialità.
    Le rinnovo i distinti saluti
    Giorgio Russolillo
    Coordinatore regionale del Centro Italiano Studi Ufologici – Campania – (dal 1986)
    Presidente del Gruppo di Ricerche Ricerche “Solaris” – Napoli – (dal 1973)
    Di questo CUC, non ne so nulla.

    1. Egr. Sig. Giorgio,

      anche Lei come tanti altri da me interpellati in materia UFO e conseguenti fenomeni, vorrebbe prove e controprove, e non importa a quale associazione o gruppo appartiene, anche se le fornissi decine di foto, il suo scetticismo non muterebbe. Se Lei ha ben letto il mio libro non le sarà certo sfuggita la frase in cui non obbligo nessuno a credere nei fenomeni di cui scrivo, anzi! Nessuno senza aver vissuto in prima persona potrebbe credere a tanto. Ma la cosa che forse non le è chiara è che Lei non ha il mio 99% in quanto io l’ho già e non ho voluto pubblicarlo in quanto risulterebbe troppo difficile da accettare e fino a quando non avrò le prove non lo divulgherò. Ma cerchi di capirmi però, Le prove che studiosi come Lei vorrebbero sono del tipo “fisico”. Magari vorrebbe che qualcuno Le presentasse in prima persona un “extraterrestre” e mi creda, è molto raro che accada. Mi gratifica solo il fatto che dall’ uscita del libro molte persone si sono complimentate del fatto che abbi reso pubblico ciò che accade ad Ischia. La mia non è una mail provocatoria anche se potrebbe esserlo ma non intendo accettare il fatto che si voglia da parte di moltissimi buttare avanti sempre la solita storia delle lanterne cinesi.
      Ripeto che le lanterne cinesi non effettuano manovre aeree di nessun tipo.. E mi scuso ancora se ho confuso la Sua associazione con un altra. Mi perdoni lo sfogo in merito alle lanterne se può.

      Saluti

  20. Bene Sig. Salvatore,
    le sue scuse sono accettate. Ad ogni modo, prima di rispondere a chicchesia, è sempre buona norma essere certi e sicuri della controparte a cui si scrive. Mi sembra abbastanza strano, che uno scrittore, cada in questo errore, mi perdoni la franchezza, banale.
    Aver confuso la più che prestigiosa associazione a cui appartengo, il Cisu, con tale sconosciuto CUC, e con la sua affermazione, iniziale e finale, su questo link, nella sua precedente comunicazione, è quanto minimo lesivo della nostra e mia reputazione. Ne tenga buon conto in futuro.
    Venendo a questa sua ultima comunicazione , e ripendendo parti della stessa, posso confermarle ed aggiungere che anche noi, come Lei, non abbiamo la presunzione di voler imporre la verità a nessuno, ma solo proporre casi, fatti, indagini e possibilmente PROVE della IDENTIFICAZIONE o della NON IDENTIFICAZIONE di un presunto fenomeno ufologico. Punto. Le foto che mi sottoporrebbe come “PROVA” a quanto scrive, posso rassicurarla che non mi impressionerebbero più di tanto; nei nostri archivi abbiamo centinaia, anzi migliaia di foto, di video, che, (se ne faccia una ragione sig. Salvatore), in ufologia, la nostra ufologia quella che studia un “fenomeno ufo”, non gli alieni e non cerca di incontrarli “faccia a faccia”, (come scriveva) non risulterebbero mai essere assolutamente una prova. In ufologia non esiste una foto o un video, che possa convalidare ed autocertificare una prova per l’incontro con qualcosa che non è originario del nostro pianeta . Per la prova fisica, poi, lasciamo proprio perdere…, sono 60 anni che in tutto il mondo cercano di realizzare qualcosa del genere (ad esempio la farsa del “fantoccio di Roswell”) ed altre amenità del genere, quindi non mi sorprende la sua risposta sulla impossibilità di portare una prova fisica, perchè ciò è impossibile, al momento (poi, magari, in futuro, con la ricerca esobiologica e con navigazione a mezzo sonde spaziali, è probabile che troveremo qualcosa o su una gelida Luna di Saturno o di Giove o ai confini del sistema solare; qui, no, non c’ nulla. E due.
    Le parole ed i concetti servono a poco o nulla, servono fatti.
    Per quanto concerne il 99% dei casi, non ho mai scritto che noi detentiamo il “suo” 99% dei casi, ma solo il 99% dei casi. Se la lingua Italiana è ben chiara, esiste una differenza ben chiara ed evidente su quanto ho scritto. E tre.
    Mi congratulo se molte persone che hanno letto il suo libro si congratulano con Lei, è ben probabile che si meriti tutto questo; come noi del Cisu ci meritiamo gli elogi di tutta la comunità ufologica italiana, di buona parte della Comunità Europea e dei nostri colleghi d’ Oltre Oceano, ritenendoci (a buon titolo, perchè non ci auto-referenziamo, ma ce lo segnalano dai media e dai siti web), fra le migliori associazioni ufologiche europee, ed io sono orgoglioso di farne parte.
    Con buon pace di questo sconosciuto CUC a cui Lei ci ha e mi ha confuso ed accomunato.
    Questioni lanterne cinesi: non è un sistema da usare e, come scrive” da “buttare avanti” per risolvere velocemente la questione ufologica. Il problema è che esistono, sono lanciate, vengono viste, riprese e scambiate per oggetti volanti non identificati. Ma non esistono solo le lanterne, ci sono anche i led baloon i led kites, e tanti altri oggetti volanti che, da circa tre anni hanno invaso i cieli di tutto il pianeta.
    COMPRESO Ischia, sig. Salvatore, compreso Ischia. Le lanterne cinesi, per chiudere la questione, effettuano un determinato tipo di manovre; se legate fra loro da un sottile filo di nylon, possono assumere anche forme geometriche, a losanga, quadrato, circolare, ed eseguire movimenti ascensionali e direzionali assolutamente non convenzionali per un testimone poco esperto, con velocità legate alla quota ed alle correnti aeree che, a volte, possono essere anche molte forti.
    Consideri che sono considerate pericolose anche per il traffico aereo, ed è probabile che verranno, da qui a qualche anno vietate alla vendita.
    Ok, non ho altro da aggiungere, penso che tutti i punti siano stati chiariti, e la questione possa considerarsi chiusa ed archiviata.
    Noi siamo il CISU, in grande umiltà, ma con orgoglio, quanto le ho scritto era assolutamente doveroso e necessario.
    Le lascio la mia disponibilità ad informarla, se le fa piacere, di “fenomeni ufo” che si verificheranno in futuro ad Ischia, e di seguire, se le fa piacere, il nostro lavoro di indagine ed accertamento dei fenomeni segnalati.
    Avrà sicuramente modo di verificare come lavora un gruppo ufologico serio, composto da professionisti seri, che non si lasciano certe impressionare da poco o nulla, avendo, come già comunicato una esperienza ufologica quasi quarantennale svuluppata su tutto il terriorio regionale, Isole comprese.
    Se vuole, mi tenga informato delle segnalazioni che le pervengono, saranno oggetto di nostro interesse.
    La saluto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Go Up