Simi apre il Festival

Sarà lo scrittore viareggino ad aprire Ventimilarighesottoimari

di Gialli.it 18 agosto 2015

Senigallia. Sarà il ‘mare d’inverno’ di Simi ad aprire Ventimilarighesottoimari in Giallo.
Domani, 19 agosto, alle 18,45 in punto, presso la libreria Iobook, la quarta edizione del Festival del Giallo taglia finalmente il nastro. E lo fa con un giallista della scuderia Sellerio, ma che è anche tra i più seguiti in Francia.
La kermesse proseguirà poi con una visita guidata alla mostra di Dylan Dog, in compagnia degli sceneggiatori del Detective dell’Incubo.

Nella nazionale di calcio scrittori Osvaldo Soriano Football Club indossa la maglietta numero 6. Ma quando non gioca a calcio scrive storie meravigliose. Sarà per questo che Gallimard lo avrà scelto nella sua Série Noire. Come solo con i grandi giallisti italiani ha fatto.
Lui si chiama Giampaolo Simi. Classe 1965, l’hobby della chitarra (suona nei Flying Circus, una band/omaggio ai Monty Python), e la passione per i delitti di carta. Al suo attivo una decina di romanzi (non tutti gialli) e un bel numero di Premi che lo hanno affermato a livello nazionale.

5307-3
Quest’estate è uscito il suo ultimo libro: Cosa Resta di Noi. E con questo noir che “disturba e sorprende, in una tensione che sale piano come la marea”, che si apre ufficialmente Ventimilarighesottoimari in Giallo.
Bell’inizio, per il Festival di Senigallia. Una storia di un amore che lentamente si trasforma in veleno, di un vuoto intimo che trasfigura una ragazza meravigliosa. Sembra quasi di essere nelle atmosfere di Patricia Highsmith. Ma Simi, dalla sua, ha la forza delle suggestioni tutte italiane. E il suo libro è un giallo teso, carico di suspance, che racconta l’Italia di oggi e le sue paure più profonde. IL fatto che poi il ‘mare’ di Simi sia quasi sempre d’inverno, e che il romanzo si apra con una nevicata rende ancora più originale e coraggiosa la scelta degli organizzatori del Festival.
Appuntamento, dunque, alla libreria Iobook (via fratelli Bandiera, 33), per festeggiare lo start della kermesse e seguire Simi (che ha collaborato come soggettista e sceneggiatore alle fiction “RIS” e “RIS Roma”) alle prese con la scrittrice e giornalista Rai Maria Francesca Alfonsi, cui viene affidato il compito di intervistarlo e di aprire ufficialmente le porte del Giallo a Senigallia.
Subito dopo tutti a Palazzo del Duca per la prima delle visite guidate alla mostra “Dylan Dog detective dell’incubo”, organizzata dalla Fondazione Rosellini.

 

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Go Up