Robbie William: c’è uno spettro in casa mia!

di Gialli.it 25 gennaio 2011

“C’è. Non ci sono dubbi”. Robbie questa volta l’ha sparata grossa.  In casa avrebbe uno spettro e la cosa non gli dispiace neanche piu’ di tanto. Uno potrebbe riderci su. Il problema è che a sostenere la storiellina del musicista è anche la sua splendida moglie. “C’è. Non ci sono dubbi. E lo vede anche il cane”.  Forse conviene parlarne.

La notizia, come da copione, l’ha gridata il Sun. E già questa cosa non depone bene. Ma poi, almeno in Italia, l’ha battuta anche l’ADNKronos, e qualcuno ha cominciato a crederci.
Robert Peter Williams, meglio noto come Robbie William, componente dei Take That (il ritorno con il suo gruppo storico è avvenuto qualche mese fa), giura che nella sua casa di Mulholland Drive a Los Angeles ci sarebbe un fantasma.
Ma non uno spettro qualsiasi. Secondo Ayda Field, la bella moglie del ragazzaccio del quintetto di Manchester, si tratterebbe di un uomo vissuto all’inizio del ‘900. Elegante, raffinato. Al quale, il buon Robbie ha anche dato un nome: Bertie. Che denuncia almeno un po’ di incertezza sulla precisa identità sessuale dell’ospite di casa William.
Il nobiluomo si aggirerebbe per la casa abbigliato di tutto punto e con un bicchiere di Martini in mano! Nessuna dichiarazione su un eventuale dialogo con lo spettro. Ma i coniugi William non disperano. Il cane lo vede. Loro riusciranno a parlargli. Un po’ come tentarono di fare un paio di anni fa con i piloti di una navicella aliena che il buon Robbie giurò di aver visto dalla sua casa  nel Wiltshire.
Tra Ufo ai fantasmi il ritrovato Take That sembra proprio non annoiarsi.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Go Up