Un incendio devasta il nascondiglio del treno d’oro

Identificati e cacciati tutti i cercatori del misterioso convoglio di Hitler

di Francesco Guidi 1 settembre 2015

Walbrzych (Polonia). Un incendio devasta la zona indicata dalle autorità polacche come possibile ubicazione del leggendario treno d’oro dei nazisti. E’ questa l’ultima incredibile notizia sul ‘convoglio dei misteri’ che da settimane sta tenendo banco sui giornali di mezzo mondo.

Le fiamme sono divampate la notte di domenica. Il 30 agosto. In pochi secondi hanno bruciato un’area di circa centocinquanta metri quadrati. Nel punto esatto in cui, da più parti, si diceva potesse essere sepolto l’ormai leggendario treno di Hitler.
La notizia ha naturalmente inquietato le autorità polacche, e i vigili del fuoco che sono arrivati sul posto, si sono affrettati a dichiarare che non si tratta di un incendio doloso. Ma la coincidenza ha lasciato ovviamente senza fiato tutti.

Screen-Shot-2015-08-31-at-201632

Da giorni circolano strane voci su minacce e intimidazioni subite dalle centinaia di cercatori d’oro che sono arrivati a Walbrzych da tutte le parti del mondo. Ci sarebbe perfino un team di giapponesi che si sta muovendo sulle colline con una strumentazione iper tecnologica.
Ma la gente del posto, e soprattutto coloro che conoscevano e seguivano da anni la storia del treno, hanno raccontato di strane telefonate e di minacce anonime.

Screen-Shot-2015-08-31-at-201521

“Questa è diventata una brutta storia – aveva confessato al Mailonline, Tadeusz Slowikowski, un vecchio ferroviere di Walbrzych di cui abbiamo raccontato la storia – ho 85 anni, seguo la leggenda del treno dal 1950, e da un po’ di settimane ricevo telefonate di gente che mi dice di stare lontano da questa faccenda. Non va, ci sono troppi interessi dietro quei vagoni e bisogna fare qualcosa. Mi hanno anche avvelenato il cane”.
Nel distretto di Walbrzych, che già era in allerta, l’intera aerea indicata come possibile nascondiglio del treno misterioso è ora piantonata da decine di agenti. E tutti gli ingressi degli antichi tunnel tedeschi sono bloccati e monitorati.
Il governatore provinciale, Tomasz Smolarz, ha detto che da ieri anche i cacciatori di tesori sono stati identificati e invitati a tornarsene a casa.
Cosa c’è in quel treno che fa tanto gola? Il tesoro degli Zar (come abbiamo raccontato in un articolo), o i documenti segreti di Hitler? La vicenda, già misteriosa, comincia a tingersi di giallo.
Il treno della Wehrmacht, carico d’oro, sarebbe stato ritrovato in Polonia da due cacciatori di tesori. Si tratterebbe di uno dei tanti treni d’oro scomparsi nel 1945, e intorno a quali, per anni, sono fioccate leggende. I due misteriosi personaggi hanno chiesto al governo polacco una ricompensa del 10 per cento sul valore attuale del contenuto del treno. La notizia ha circolato a partire dalla metà di agosto. In Italia è stata diffusa il 20 agosto. Gialli.it l’aveva pubblicata già il 19 agosto. Prima di tutti.

Ecco tutti gli articoli sul treno d’oro dei nazisti.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Go Up