MachetteMB2
MachetteMB2
pisa_675

Pisa. Appaiono i numeri ‘magici’ di Fibonacci

La famosa sequenza numerica sulla facciata della chiesa di San Nicola

di Felicia Cortese 19 settembre 2015

Pisa. Sulla facciata della chiesa di San Nicola, appena restaurata, è apparsa la Serie Fibonacci, la ‘magica’ sequenza numerica che per secoli ha incantato e affascinato matematici e studiosi.
La scoperta, che si deve allo studio del professor Pietro Armienti, docente di petrologia e petrografia dell’Università di Pisa, è stata recentemente pubblicata sul “Journal of Cultural Heritage”. Una delle più prestigiose riviste scientifiche del mondo.

Era rimasta ‘nascosta’ per secoli. Celata dai segni del tempo e dell’incuria. Poi, grazie agli interventi di restauro, il ‘messaggio’ scolpito nella lunetta del portale è venuto fuori in tutto il suo splendore. A dimostrare che dietro il progetto di quella chiesa ci fu il lavoro congiunto di matematici, teologi e artigiani. E ci fu la voglia di una città intera di superare la visione medievale del mondo e fare di Pisa la culla del pensiero moderno.

p_712614-3-portr_fibonacci_438x0_scale

Eccola, dunque. La Serie Fibonacci, la sequenza che ogni studioso ha cercato nei momumenti di tutto il mondo, appare in una piccola chiesa di Pisa in tutto il suo fascino ‘magico’.
“Per vederla, per capirla – dice Armienti – bisogna assumere come unitario il diametro dei cerchi più piccoli dell’intarsio. E allora sarà evidente che i cerchi i più grandi hanno diametro doppio, i successivi triplo, e così via. Mentre quelli di diametro 5 sono divisi in spicchi nei quadratini ai vertici del quadrato in cui è inscritto il cerchio principale. Quello centrale ha come diametro 13, il cerchio che circoscrive i quadratini ha, invece, diametro 8. Gli altri elementi disposti in cerchio individuano circonferenze di raggio 21 e 34. E per finire il cerchio che circoscrive l’intarsio ha diametro 55 volte più grande del circolo minore. 1,2,3,5,8,13,21,34,55. Eccoli. Sono i primi nove elementi della Serie di Fibonacci”.

Si tratta di una scoperta importantissima. Quella chiesa era stata costruita anche per l’educazione delle élites, proprio secondo il programma della filosofia scolastica. Oggi è un dono preziosissimo della sapienza degli antichi che arriva a noi dopo 800 anni di oblio.

Leonardo Pisano Fibonacci (Pisa 1175 circa – 1235 circa) è stato il primo grande matematico dell’Occidente cristiano. Ma è stato anche un famoso occultista.
La sua sequenza è composta da numeri interi dei quali ognuno (dopo il secondo) è la somma dei due numeri che lo precedono ( 1, 1, 2, 3, 5, 8, 13, 21, 34, 55 eccetera).
La sequenza è presente a Castel del Monte e in tutte le cattedrali ammantate di mistero nel mondo.

ettore_majorana

Alcuni anni fa, Vincenzo Savatteri, un criminologo che tentava di risolvere il mistero della scomparsa di Ettore Majorana, si convinse che il barbone che a Mazara del Vallo veniva chiamato ‘l’uomo cane’ potesse essere il fisico siciliano, perché su un bastone che portava sempre con sé per aiutarsi a camminare, era intagliata, con una precisione stupefacente, proprio la Serie di Fibonacci.

 

 

 

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

fascettaMurderParty

fascettaAIeventi
sufb
Go Up