Nefertiti riposa insieme a suo figlio

Potrebbe essere vicino a Tutankhamon la mummia della Regina d'Egitto

di Alessandro Gianni 11 agosto 2015

L’hanno cercata per secoli. Nefertiti, la Signora di tutte le donne, la Padrona dell’Alto e Basso Egitto, la consorte del faraone Akhenaton, era sparita nel nulla. E dove fosse finito il suo corpo era uno dei grandi misteri di tutti i tempi.
Oggi la svolta. Nicholas Reeves, un archeologo della University of Arizona, sostiene che la mummia della celebre regina egizia sarebbe conservato nella tomba di Tutankhamon, il Faraone Bambino.

Son quelle notizie che fanno saltare dalla sedia. Non foss’altro perché della caccia alla mummia di Nefertititi si parla un giorno si e un altro pure. Il grande Enigma della storia Egizia. La sovrana che regnò durante l’XVIII Dinastia, e che diventò, nei secoli successivi, una vera e propria leggenda, aveva fatto sparire ogni traccia di sé. La sua mummia era un mistero lungo quanto la notte dei tempi.
Regnò nel 1366 a. C. Ma delle sue origine si è sempre saputo molt poco. Qualcuno dice che non fosse neanche di sangue reale. L’unica certezza è che la sovrana diede ad Akhenaton sei figlie. Mentre si è litigato per anni sul fatto che potesse essere la madre di Tutankhamon. La cui fama è legata proprio alla sua celebre tomba. La KV62 della Valle dei Re. Ritrovata intatta, nel novembre del 1922, da Howard Carter. Forse uno dei più famosi archeologi inglesi.
Ora l’ipotesi è che proprio la KV62 nasconda il più grande mistero di tutti i tempi. La tomba del Faraone Bambino, insomma, sarebbe solo l’anticamera del luogo in cui Nefertiti sia stata sepeolta per l’eternità. La prova in alcune scansioni digitali ad alta risoluzione dei muri interni della tomba di Tutankhamon. Sono queste immagini che hanno dato nuovo entusiasmo alla caccia a Nefertiti. Mostrano, infatti, due ingressi che non sarebbero stati violati fin dall’antichità. Dietro quelle porte il corpo della Regina.
Se la teoria di Reeves risultasse esatta la tomba di Nefertiti, alla quale si arriverebbe da un passaggio segreto, dovrebbe essere morto più grande e ricca di quella di Tutankhamon. E spiegherebbe le dimensioni ‘anguste’ della camera mortuaria del Faraone Bambino, che hanno sempre spiazzato gli archeologi.  La teoria di Reevs, insomma, suggerisce che la KV62 sia stata costruita in aggiunta a una tomba già esistente: quella della madre. Appunto
A quasi 100 anni dalla sua scoperta, la tomba di Tutankhamon continua a rivelare segreti favolosi.

 

 

 

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Go Up