E’ morto Batman. Quello vero

Travolto da un auto mentre controllava la sua Batmobile

di Gialli.it 18 agosto 2015

Lenny B. Robinson, l’uomo che si travestiva da Batman e che girava negli ospedali di Baltimora per strappare un sorriso ai bambini, è morto sulla Route 29. Stava controllando il motore della sua Batmobile.

Era riuscito a farsi amare da tutti. E un video che lo riprende mentre, vestito da Batman, viene fermato dalla Polizia, era stato visualizzato da mezzo mondo.

Handout photo of Batman being pulled over by police in Montgomery County
Leonard B. Robinson, un facoltoso imprenditore del Maryland, aveva un hobby un tantino stravagante: essere Batman. Anche nella vita di tutti i giorni.
Aveva il costume del supereroe, e aveva riprodotto fedelmente anche la Batmobile dell’alter ego di Bruce Wayne. Con la quale sfrecciava per le strade di Baltimora e Washington. Lo chiamavano il Batman della Route 29. La lunga autostrada che taglia tutta la Florida per oltre 1600 chilometri.
Qualche volta esagerava, premeva troppo il piede sull’acceleratore e la Polizia era costretto a fermarlo. Con l’unica conseguenza che le foto del ‘fermo’ finivano sui Social e facevano milioni di like.
Però Lenny aveva anche un altro obiettivo. Bell. Meraviglioso. Far sorridere i bambini ricoverati negli ospedali della Florida.
Aveva speso 25 mila dollari di giocattoli, libri, gadget dedicati a Batman e, come un Babbo Natale un po’ sui generis, distribuiva felicità.
L’altra notte il sogno un po’ infantile Di Robinson si è infranto proprio sull’autostrada che conosceva tanto bene.
Stava rientrando a casa. Dopo il lavoro. Non aveva il costume di Batman, e la sua Lamborghini aveva evidentemente un problema.
Lenny si ferma, scende, controlla il motore, e viene travolto da un’altra auto in corsa. Fine.
Per Lenny non c’è stato niente da fare. E’ morto in ospedale mentre già le agenzie di stampa battevano tutte lo stesso titolo: “E’ morto Batman”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Go Up