Lisabeth sta per tornare

Quarto episodio di Millennium

di Francesco Guidi 3 agosto 2015

Uscirà in contemporanea mondiale il 27 agosto.
35 nazioni hanno già pronte le 500 pagine che rimetteranno in moto una storia letta da 80 milioni di persone in tutto il globo. Stiamo parlando del quarto episodio della saga poliziesca più nota degli ultimi anni: Millennium. Creata da Steig Larsson, e a dieci anni dalla sua morte, affidata a David Lagercrantz.
Mistero sulla vicenda, ma una cosa è certa: Mikael Blomkvist a Lisbeth Salander ci saranno. Eccome.

Partiamo dal titolo. Che almeno su quello non ci sono più dubbi. “Quello che non uccide”. Così si intitolerà il quarto episodio di Millennium che Larsson aveva lasciato incompiuto. Steig non voleva fermarsi alla trilogia. Pensava a ben dieci ‘episodi’ di quella terrificante saga. Poi un infarto. E la morte, arrivata quando lo scrittore aveva solo 50 anni. E non immaginava nemmeno di quello che sarebbe accaduto intorno ai suoi tre libri finiti.
Scriveva e basta, Steig Larsson. E del quarto volume, almeno secondo le rivelazioni della compagna, Eva Gabrielsson, aveva buttato giù almeno il settantacinque per cento della storia che gli frullava nella testa.
Ambientato in Svezia, ma anche in Irlanda e in America il “seguito” della trilogia aveva anche un protagonista ben definito. Camilla, la gemella di Lisbeth. Del resto, nessuno ha saputo più nulla. Poi la sorpresa. La casa editrice svedese Norstedts, che aveva pubblicato i tre libri e aveva dato la stura al successo mondiale, annuncia di aver rilasciato un’autorizzazione a completare ‘liberamente’ il quarto episodio. Lo scrittore scelto è un altro colpo di scena. Millennium quattro verrà ‘lavorato’ da David Lagercrantz. Che non è un giallista. Ed è famoso solo per aver scritto la biografia di Zlatan Ibrahimović. Apriti cielo. Polemiche, dubbi, malumori. E anche una vera e propria guerra legale. Quella tra la Norstedts, e la donna di Larsson. Che però ha dovuto rinunciare perché sui diritti dell’opera non ha nessuna esclusiva. Lei, Eva, con Steig non era neanche sposata.
E allora via veloce verso l’operazione editoriale del decennio. Quarto volume della saga, e annuncio di una presentazione in contemporanea mondiale. 35 paesi pronti a tradurre e dare alle stampe un libro “che non includerà nulla – avvertono gli editori – della bozza che Larsson aveva già iniziato a scrivere prima della sua prematura morte”.
E allora? Cosa sarà “Quello che non uccide”? Un romanzo fedele alla serie, o una libera reinterpretazione del mondo di Steig?
In Svezia, ma anche nelle case editrici di tutto il mondo (compreso l’italiana Marsilio), bocche cucite e voglia di giocare a fare i misteriosi fino alla fine. Fino al 27 agosto, quando il mondo potrà rivedere in azione Mikael Blomkvist, Lisbeth Salander, ma anche Erica Berger, l’ispettore Jan Bublanski e Sonja Modig”.
Non resta che aspettare.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Go Up