D’Addario, Le "pericolose" memorie di una escort

di Gialli.it 24 novembre 2009

2b108a831bc5e9cd4ff4c8a2eabd638d--158x237Come in un romanzo di Golden, come le Memorie di una Geisha, come i mille libri che hanno fatto tremare i palazzi del Potere, arrivano, nel prossimo week end, anche le memorie di una escort d’eccezione: Patrizia D’Addario. E, naturalmente, l’italietta del gossip e dei pruriti inconfessabili trema. Di piacere.

di SONIA T. CAROBI

E’ annunciato per venerdì, salvo complicazioni, il libro/confessione della donna che qualche mese fa ha raccontato le sue notti a palazzo Grazioli in compagnia del Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. Il caso D’Addario ha tenuto banco per mesi su tutte le prime pagine dei quotidiani di mezzo mondo. Poi però, la vicenda è passata dalla cronaca ai giornali di gossip e lo “scandalo Patrizia” si è sgonfiato come una bolla di sapone. Che sarà mai? Abbiamo un Presidente “un po’ birbantello”, a anche le allegre notti a Palazzo sono finite a tarallucci e vino.

Gli italiani ci hanno riso su e “puff”, la D’Addario è bella e dimenticata.
Ma se, come si dice, “ogni mondo è paese”, così come c’era da aspettarsi il ridimensionamento di una vicenda che pur presentava alcuni aspetti delicati (vedi la “ricattabilità” di una della massime cariche dello Stato), era anche prevedibile l’ultimo affondo della signora barese: un libro di memorie, e di “verità” che ora rischia di sollevare l’ennesimo polverone.

Si intitola “Gradisca, presidente”, è edito dalla casa editrice emiliana Aliberti, ed è scritto a quattro mani con la giornalista Maddalena Tulanti, vicedirettrice del Corriere del Mezzogiorno, e già nei mesi scorsi molto attenta alle vicende baresi che coinvolgevano Berlusconi.

In copertina una splendida Patrizia, dallo sguardo intenso e corrucciato. Nel sottotitolo due righe che fanno già rumore: “Tutta la verità della escort più famosa al mondo”.

Per ora la casa editrice ha annunciato che sono state stampate solo 15.000 copie, ma è molto probabile che le 242 pagine di “memoriale”, verranno ristampate prestissimo.

Niente è dato da sapere sul contenuto della “confessione”. L’editore getta acqua sul fuoco dichiarando che le rivelazioni della escort barese sono quelle già in larga parte note. Ma, pare, che il libro riporti un po’ di dettagli in più su alcuni particolari sessuali che l’inchiesta avrebbe sorvolato.

Insomma “giallo, sesso e mistero” per un libro che è già un caso.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Go Up