Spagna. Era un falso l’inseguimento tra caccia e Ovni Come Google, ma ora la Rete si "arrabbia"

di Gialli.it 5 ottobre 2009

C’era un video. E una persona che lo aveva girato. Un testimone. Un uomo che avrebbe intercettato la terza “strana” capsula caduta nelle Asturie. Quell’uomo, dicevano, ora dirà la verità.
Se la sono giocati bene. Hanno tenuto tutti col fiato sospeso, poi, finalmente è arrivata la verità. Il sito spagnolo “Terra” ha ripreso il giochino di Orson Welles e de “La Guerra dei Mondi”, e come aveva fatto Google qualche giorno fa ha “fregato” il Web. Ecco cosa è accaduto.

di SONIA T. CAROBI

Intanto dovremmo cominciare dall’inizio.
Fine settembre. Qualcuno dice il 28. Lunedì 28 settembre.
La zona ormai la conosciamo bene. Siamo nel nord-ovest della Spagna, a largo di Ribadeo, sull’Oceano Atlantico. Mattinata tranquilla, pescatori in mare, peschereccio carico di reti, ruotine di sempre. Almeno da quelle parti.
Poi la sorpresa. Una sessantina di secondi da film di fantascienza. Caccia militari , elicotteri, concitazione. Le immagini passano veloci, ma non ci vuole molto a capire: è in corso un inseguimento. La “volpe” è un oggetto volante non identificato. Il colpo di scena è che proprio mentre sembra si consumi un contatto l’Ovni si tuffa nell’Oceano. E scompare.
Il resto è caos totale. Il video, infatti, finisce su You Tube, e per un paio di giorni, è delirio.

Sulla spiaggia del Sablòn
A metà settimana sembra finita. Del video, ora, si discute con curiosità mista ad una certa, legittima, diffidenza. Almeno così sembra. E invece la vicenda lascia strascichi ancora più curiosi e per certi versi inquietanti.

Per capire dobbiamo spostarci un po’. Superare il confine galiziano ed entrare nel principato delle Asturie. Direzione Gijòn.
Questa volta abbiamo un luogo preciso. Si tratta di una spiaggia. Quella del Sablòn.
E’ su questa lunga lingua di sabbia che cinque turisti assistono ad un evento apparentemente “clamoroso”.

Davanti ai loro occhi una conchiglia d’acciaio. E quattro uomini in tuta bianca, quella che di solito si usa per difendersi dalle radiazioni, che si caricano l’oggetto su un pick-nero. Per poi scomparire nella nebbia.
Anche qui, come era capitato per la caccia sull’Oceano, la scena viene filmata e finisce su You Tube. Ricomincia il rosario di ipotesi e domande senza risposta.
Che sta succedendo? E’ uno scherzo? Un’operazione di marketing virale?

I quotidiani spagnoli si tuffano a capofitto sulla notizia anche rischiando la figuraccia. Se è una bufala si riderà per molto tempo. Ma nessuno sembra preoccuparsi più di tanto. Anzi c’è chi giura che di quelle strane conchiglie ce ne sarebbero addirittura tre.
E che sul terzo oggetto non identificato esisterebbe un video rivelatore. Un filmato che spiega senza ombra di dubbio cosa sta accadendo.

La verità
Alle 08,34 del 5 ottobre quel filmato viene pubblicato su You Tube e in contemporanea sul portale “Terra Noticias” e finalmente si arriva alla verità. Eccola.
La redazione di “Terra” ha deciso di omaggiare Wells e il suo capolavoro di fantascienza. Come aveva fatto il grande Orson Welles e come aveva fatto, proprio qualche giorno fa, il motore di ricerca più famoso del mondo. Giocando sull’aspettativa e la curiosità della gente.

“Con esta acción Terra ha querido rendir un homenaje a ‘La Guerra de los Mundos’ de Orson Welles en su aniversario. Un tributo que esperemos que os haya gustado”.

Ok. Grazie. Solo che, mentre l’operazione di Google era piaciuta a tutti, i poveri redattori di Terra si sono ritrovati sommersi di parolacce ed epiteti in tutte le lingue del mondo.
Insomma, mistero svelato, ma tanta delusione e rabbia per chi ha considerato che questa volta i “media” hanno veramente esagerato.

Da qualche ora il portale è in tilt. Impossibile accedere al sito e capire con precisione come hanno gestito l’operazione e soprattutto come hanno montato le scene con gli elicotteri e i caccia militari.

Vi terremo aggiornati. A noi, in fondo, il giochino ha divertito molto. Tanto di cappello.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

5 pensieri su “Spagna. Era un falso l’inseguimento tra caccia e Ovni Come Google, ma ora la Rete si "arrabbia"”

  1. Io non giocherei tanto su queste cose, visto cio che e’ successo e il governo nel mezzo. potrebbe scapparci il morto

  2. non potendo gestire altrimenti la “cosa” allora si tira in ballo l’abusatissima “bufala”, il famoso colpo di spugna.

  3. e’ un fake smentito o meno, si vede, purtroppo si continua a creare falsi per ingannare e ridicolizzare quando l’argomento in se’ e’ molto importante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Go Up