omega 3

L’importanza degli Omega 3 per la salute umana

di Gialli.it 25 febbraio 2018

Gli acidi grassi omega-3 sono un tipo di grasso polinsaturo che è necessario per processi corporei come la coagulazione del sangue e la costruzione di membrane cellulari nel cervello.

Gli acidi grassi Omega 3 sono una sostanza nutritiva essenziale, poiché il nostro corpo non può produrli. Si trovano nelle noci, semi di lino, soia e olio di colza e olio di pesce, così come nei pesci d’acqua fredda come trote, aringhe e salmoni. La ricerca ha rivelato il loro potenziale di protezione contro le malattie cardiache, l’ictus e l’artrite reumatoide.

Malattia cardiovascolare

L’Office of Dietary Supplements riporta risultati di ricerca che rivelano una diminuzione dei trigliceridi, o del grasso nel sangue, del 10-33% in quegli individui che hanno consumato olio di pesce. È stato anche dimostrato che maggiore è la dose di olio di pesce, maggiore è la diminuzione dei livelli di trigliceridi. Inoltre, il consumo di acidi grassi omega-3, pesce e olio di pesce ha dimostrato di ridurre tutte le cause di mortalità e vari esiti di malattie cardiovascolari come morte improvvisa, morte cardiaca e infarto del miocardio, o infarto.

Diabete

Secondo l’Office of Dietary Supplements, dal momento che il consumo di acidi grassi omega-3 ha dimostrato in vari studi di ricerca di diminuire i livelli di trigliceridi, e poiché alti livelli di trigliceridi hanno dimostrato di essere un fattore di rischio per il diabete, il consumo di acidi grassi omega-3 può contribuire a ridurre il rischio di sviluppare il diabete.

Artrite reumatoide

Vari studi hanno dimostrato che il consumo di acidi grassi omega-3 può aiutare a migliorare gli esiti clinici per chi soffre di artrite reumatoide. Ad esempio, uno studio riportato dall’Office of Dietary Supplements ha mostrato che il consumo di acidi grassi omega-3 riduceva la necessità di farmaci corticosteroidi, che aiutano a alleviare il dolore, in quegli individui con artrite reumatoide. Inoltre, è stato dimostrato che il consumo di acidi grassi omega-3 riduce il numero di articolazioni suscettibili al dolore, in quegli individui con artrite reumatoide.

Funzione cognitiva

L’acido alfa-linolenico, un tipo di acido grasso omega-3, viene convertito nel corpo dagli acidi grassi eicosapentaenoico, o EPA, e acido docosaesaenoico o DHA. L’Office of Dietary Supplements riporta che il consumo totale di acidi grassi omega-3 e il consumo di DHA sono stati associati a una significativa riduzione dell’incidenza della malattia di Alzheimer. Tuttavia, ulteriori studi con campioni di dimensioni maggiori devono essere effettuati per confermare tali risultati prima che possano essere avanzate ulteriori indicazioni sugli effetti protettivi degli acidi grassi omega-3 contro la malattia.

Una buona fonte di Omega-3 è l’olio di noci

L’olio di noci è una buona fonte di acidi grassi omega-3.
L’olio di noci, fatto con noci inglesi, ha un sapore delicato e ricco. Ha una durata di 6-12 mesi. Mettilo in frigorifero o conservalo in un luogo fresco e buio per evitare che diventi rancido. Usa l’olio di noci come condimento per l’insalata, da solo o in coppia con aceto di sherry, senape e aglio. Cuisine.co suggerisce di aggiungerlo alla pasta, alle pastinache o ai cavoletti di Bruxelles. Si sposa bene con verdure amare come indivia, radicchio e spinaci. L’olio di noci non è raccomandato per la cottura ad alte temperature, in quanto distrugge il suo sapore delicato.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Go Up