MachetteMB2
MachetteMB2
Hitler mit Generälen bei Lagebesprechung

Il Libro Nero di Hitler

2820 personaggi da uccidere. C'era Virginia Woolf e H.G. Welles il padre della Fantascienza

di Felicia Cortese 12 settembre 2015

A settantacinque anni dalla Battaglia d’Inghilterra, Forces War Records pubblica per la prima volta la Lista Nera di Hitler. 2820 nomi che il Führer aveva ordinato di uccidere. Ci sono anche H.G. Welles, uno dei padri della fantascienza, e Virginia Woolf.

Il delirio. 144 pagine di follia per ordinare ai proprio uomini di sterminare ogni personalità inglese. Dai politici agli scrittori, passando per scienziati ed artisti. 2820 nomi in tutto, redatti dal generale delle SS Walter Shellenbergs e sottoscritti da Adolf Hitler in persona.

Virginia Woolf

Era questo il piano che sarebbe scattato dopo l’invasione dell’Inghilterra. Almeno nella testa del leader nazista.Uffici della Gestapo dovunque, indagini della Rsha (il servizio di sicurezza Reichssicherheitshauptamt- Reich) sulle personalità più in vista del Regno Unito, e poi la strage. Senza risparmiare nessuno. Ma con delle priorità. Ucciderli a seconda del loro ruolo nella società.

ef569514832cace004a3699bf7291d7ac996ece2

L’elenco è da brividi. In testa alla black-list Winston Churchill, il deputato Clement Atlee, e il segretario di Stato Robert Anthony Eden. Poi giù fino ad arrivare alla voce “Scrittori”, con in testa Herbert George Wells, meglio conosciuto come H.G. Welles, uno tra i più polari e amati scrittori di fantascienza di tutti i tempi. Socialista e pacifista. Autore de La Macchina del Tempo. E considerato, insieme a Jules Verne, il fondatore del romanzo scientifico.

p02lpc08

Ma non c’è solo lui nella hit-list di Hitler. C’è Virginia Woolf al nono posto. Col codice di morte W116. E prima di lei scrittori destinati ad essere arrestati e uccisi perché “femministi” o semplicemente perché omosessuali.
Nell’elenco anche militari e spie. E attori, ovviamente. Come Noel Coward, quello del Giro del Mondo in Ottanta Giorni. Ma quello che ha lasciato senza fiato è che il Führer avrebbe colpito anche mastri e professori inglesi titolari delle cattedre di maggiore prestigio del Regno Unito.
Insomma, tabula rasa sull’Inghilterra per cancellare il passato e la storia.
Il Libro Nero venne completato nel 1940. Hitler ne voleva stampare 20mila copie. E in parte quella tiratura venne realizzata e poi distrutta durante i bombardamenti.
Solo due copie hanno attraversato il tempo. E oggi quella lista delirante è stata finalmente pubblicata per intero.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

fascettaMurderParty

fascettaAIeventi
sufb
Go Up