Il Fantasma di Birmingham

La foto diventa virale, ma la vecchia fabbrica ora fa paura

di Giuliana Ancora 30 agosto 2015

Stavano facendo foto per il sito web dell’azienda. Poi si sono accorti che c’era qualcosa che non quadrava. Da una finestra spuntava un volto spettrale. E’ accaduto in Inghilterra. In un quartiere industriale di Birmingham. Ore quelle immagini sono diventate virali.

La notizia l’ha data il Mirror oggi. La storia è vecchia. Costruita da settimane sulle voci preoccupate del quartiere e su quelle dei dipendenti del cantiere di Rocky Lane, dove c’è la palazzina infestata.
Erano settimane che da quel vecchio deposito di ferro e lamiere arrugginite si sentivano strani rumori. Colpi improvvisi, boati, oggetti pesanti che strisciavano sul pavimento.
Gli operai del cantiere sapevano da dove arrivava tutto quel trambusto. Una stanza, al piano rialzato di Palazzo Victoria, la vecchia sede della fabbrica. Ma nessuno aveva voglia di andare a controllare. “Non c’era niente da rubare – dicono – ed era evidente che tutti quei rumori dovessero avere una strana natura”. Fatto sta che la stanza è rimasta inesplorata per settimane, fino a quando una decina di operai non si son fatti forza e coraggio e hanno deciso di salire.
La scena era raccapricciante. Uno stanzone abbandonato, messo incredibilmente in disordine. “Non ha senso – dice uno degli operai – spostare roba qui no ha alcun senso”.
Da quel momento la storia del vecchio palazzo aveva cominciato a circolare in tutta Birmingham. A mezza voce. Senza troppa voglia di andare a controllare. Fino a qualche giorno fa, quando è arrivata la terribile sorpresa.

JS70821939

Un ragazzino viene incaricato di fare foto per il sito web della fabbrica. Si decide di fotografare anche la facciata della vecchia palazzina che ormai è un bel pezzo di archeologia industriale. Fa scena, insomma.
Decine di foto. Poi, quando è arrivato il momento di scaricarle sul pc, i brividi.
Su una vetrata protetta da delle grate di ferro c’è un foro. Un vetro distrutto probabilmente dalle intemperie.

Spirits-refuse-to-rust-in-peace-at-Birmingham-scrapyard-3
E’ lì che tutti hanno visto quello che non avrebbero mai voluto vedere. Il volto di un uomo. Il volto di un fantasma.
Sono cominciate le ricerche su Internet. Per ricostruire la storia della palazzina. E si è scoperto che proprio in quelle stanze, molti anni fa, si sviluppò un incendio. Nel quale perse la vita un ragazzo.
“E’ lui – dicono gli operai – è tornato”.
Inutile dire che la foto viene postata sui social e diventa virale. Ma la soria non finisce qui. E riserva un finale beffardo.
Dopo la scoperta di quel volto una ditta di pompe funebri si è presentata nel cantiere per far rottamare un carro.
“Era la prima volta che ci capitava una cosa del genere”.
Il titolare della ditta di rottamazione prende in carico il mezzo funebre e lo lascia nel deposito. Qualche giorno dopo, ad un attimo dalla rottamazione, qualcuno si accorge che dentro c’è una cassetta. Una piccola urna. Con le ceneri di un anonimo ragazzino.
Stan Baldwin, il capo cantiere: “Ho lavorato qui per 20 anni, son successe tante cose strane, ma è la prima volta che ho paura”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Go Up