Google, Wells e lo scoop di Gialli.it

di Gialli.it 21 settembre 2009

E’ strano, certe volte, stare davanti ad un pc e dirsi: cacchio ci avevo preso! Uno ha anche un po’ vergogna. Dice, occhei, e ora a chi lo vado a dire? Noi di Gialli.it avevamo capito che Google sarebbe ritornato per la terza volta sui “misteri inspiegabili”, cambiando ancora una volta quel buffo logo che da anni ci accompagna in tutte le nostre ricerche.
Lo avevamo capito. Ma non è stata solo fortuna.
Vi raccontiamo come è andata.
E per farlo dobbiamo partire da una telefonata. Una telefonata fatta per curiosità qualche giorno fa.
Il numero è quello di un amico. Un amico che, diciamo, gironzola intorno a quelli di Google Italia. Ci lavora da un po’. Ci lavora di sponda, di lato, di fianco.
Insomma uno di quelli che ruota intorno al magico mondo del motore di ricerca più famoso del mondo.
“Allora? Che cavolo significa questa storia del logo?”. Silenzio. Poi una risata. Divertita, divertente. “Pure voi? E basta con sta’ storia! Secondo me è una cazzata. Volevano parlare di Ufo e il 5 settembre si sono dimenticati di mettere il
title sul logo. Tutto qui. Il resto lo avete fatto voi. Un can can sul quale, ovviamente, quelli di Google hanno giocato di rimbalzo”.
La risposta ci sta tutta. Ci avevamo pensato anche noi. Quello che accadde il 5 settembre era solo una delle tante dediche che Google fa a pioggia. Quel giorno puntarono agli Ufo.
Questo è quello che pensammo. Però con una “fonte ben informata” non si poteva chiudere con queste quattro sciocchezze. Bisognava provare a saperne di più. Lo abbiamo tempestato. Letteralmente. “T-E-M-P-E-S-T-A-T-O”. E alla fine, forse per sfinimento Br… (evitiamo i nomi!) se la fece uscire la curiosità. “Sentite, io di questa storia non ne so niente, ma da queste parti gira voce che ci sarà un nuovo cambio del logo!”.
Già. Ci sarà un nuovo cambio del logo! E la data? Br… ci dici questa cacchio di data?
“21. Scrivete 21. Non credo che ci farete una brutta figura”.
Ecco qua. E’ andata così. Una telefonata. Un amico. Un numero.
E Gialli.it festeggia il suo primo scoop serio. Quel giorno 21mila persone entrarono nel nostro sito.
Stanotte siamo felici. E ci andava di dirvelo.
A presto.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

2 pensieri su “Google, Wells e lo scoop di Gialli.it”

  1. Bravi, vi faccio i miei migliori complimenti. Però questa messa in scena di Mr. Google ci ha fatto veramente appassionare, chissà perché ???… 😉

  2. Come mai tutti questi dischi volanti nei loghi di Google? E’ una trovata pubblicitaria legata ad un film di fantascienza che uscirà in Europa e in altri paesi il 25 settembre. Il film si chiama District 9. Se andate nelle home page di Google di altri paesi noterete che alcuni non sono cambiati. Addirittura il calcio italiano con la squadra del Parma calcio sta sponsorizzando l’uscita di questo film! Quindi è ipotizzabile che tutti questi loghi siano una trovata pubblicitaria. Aspettatevi un altro logo il 25 settembre.

    Marco del “Comitato per la maglia gialloblu”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Go Up