Google svela su Twitter il cambio del logo Ecco le coordinate di un mistero del 1985

di Gialli.it 15 settembre 2009

Un gioco. Una specie di caccia al tesoro, ma questa volta gli indizi sembrano essere più chiari. Google da stanotte ha deciso di continuare il suo passatempo preferito: parlare di Ufo lasciando ai navigatori della rete la possibilità di sbizzarrirsi con le ipotesi più incredibili. Ma questa volta si tradiscono.

di SONIA T. CAROBI

Lo aveva fatto la settimana scorsa con una navicella aliena che rapiva la “o” del logo senza alcuna spiegazione apparente e lo ha fatto stanotte puntando dritto al grande mistero dei cerchi di grano.

Questa volta, però, l’ansia di far arrivare messaggi forse ha tradito quelli di Mountain View e l’enigma del logo potrebbe essere più semplice di quanto si pensi.

La soluzione arriva grazie ad una sorta di “attacco incrociato”. Google cambia il logo poco dopo la mezzanotte di ieri, ma circa due ora fa manda il solito “cinguettio” a quelli di Twitter. E si tradisce.

Il messaggio arrivato su Twitter è questo: 51.327629, -0.5616088.

Ancora una serie numerica. Ma questa volta non si tratta di un crittogramma. Quei numeri potrebbe essere coordinate geografiche. E allora basta un semplicissimo tom tom per scoprire che fanno riferimento  ad un luogo preciso: Il Surrey. Una contea dell’Inghilterra sud-orientale dove il 15 settembre del 1985 si consumò un incredibile episodio. L’ennesimo mistero inspiegabile con un Ufo a farla da protagonista.

Ma proviamo a capirci qualche cosa. Magari con l’aiuto di qualche sito specializzato.
Il più attento a quanto accadde quel giorno è UfoEvidence.org che titola senza mezzi termini: Two large saucer-shaped objects encountered by family in car in Surrey.

Una intera famiglia il 15 settembre 1985 si sarebbe imbattuta in una coppia di navicelle aliene.

“David and Susan McMurray – scrivono quelli di UfoEvidence – were driving home across Bagshot Heath, Surrey, to Famborough, Hampshire, with their two children when they encountered a “huge saucer-like craft about 50ft. long with brilliant lights coming from portholes around the centre. Then it suddenly took off.” When a second craft began to tail the family’s car David stopped, got out and went to investigate. But it too, took off”.

Questi i fatti. Resta da capire perché dare tanta importanza a questo episodio. E perché giocare sul doppio tavolo coinvolgendo nella strana “caccia” anche Twitter? Vi terremo aggiornati.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Go Up