G.I. Joe, Squadra antiterrorismo

di Gialli.it 20 luglio 2009

Loro sono i G.I. Joe. Lei è “La Baronessa”. Un po’ di tempo fa rapì Rex. Che era amico di Duke. E se lo portò in Paraguay. Da Destro. Che è uno che di certo si sa che non è mancino. Destro gli cambiò il nome. E lo chiamò Cobra. Ma mica così. Destro chiamò Rex Cobra grazie al dottor Bender. E al suo siero.  Poi venne Zartan. E i suoi Dreadnoks. Che sono dei bikers fetenti. E con loro ci sono anche Zarana e Zandar. Fratelli di Zartan. Sembra finita. Ma non è finita. Perché uno non si deve dimenticare che ci sono anche i ninja. Due. Per la precisione. Storm Shadow e Snake Eyes. Il secondo è il capo dei Arashikage. Il primo è un ninja e basta.

Tutta questa gente qui la troviamo prima nel deserto egiziano, poi negli abissi del ghiaccio polare. L’hobby preferito è distruggere tutto. E, se proprio non si può, lanciarsi granate e armi nucleari. Tipo frisbee. Tu mi lancia una bomba a me, io ti sbudello con una bombarda a te. E, se proprio non si può, giù botte a colpi di acrobatiche arti marziali. Perché in fondo siamo tutti ninja. Dentro.

Questa è la trama, lineare, precisa, fedele di G.i. Joe – La Nascita Dei Cobra.

Se quest’estate siete soli in città. Se vi siete sentiti trentasei volte Tu come stai di Claudio Baglioni è cominciate ad avvertire un leggero senso di nausea, infilatevi in qualche cinema e sparatevi questa cagata mondiale. Non ci capirete un cazzo. Ma almeno vi siete fatti del male fino in fondo. Come si deve. E non se ne parli più.

Se uno le cose le deve fare, le deve fare perbene. Tra l’altro c’è la Miller. E vi dimenticherete pure che lei vi ha lasciato!
Buona visione.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

5 pensieri su “G.I. Joe, Squadra antiterrorismo”

    1. Non sapevo nemmeno dell’esistenza del cartone di D&D! Ricordo però ben troppo il film di D&D – un altro film da inserire nella lunga lista “da NON guardare” 🙂

      Ne approfitto anche io per segnalare invece due capolavori su D&D – “The Gamers” e il suo seguito “The Gamers: Dorkness Rising”. Consigliati, però, solo ed esclusivamente a giocatori di ruolo di lungo corso: tutti gli altri si annoierebbero a morte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Go Up