Festivaletteratura di Mantova

Ecco la truppa di giallisti

di Antonio Aliberti 30 luglio 2015

E’ stata presentata l’altra sera, nella tradizionale cornice di piazza Leon Battista Alberti, la XIX edizione del Festivaletteratura di Mantova. 360 eventi che animeranno  da mercoledì 9 a domenica 13 settembre 2015, le piazze del meraviglioso centro antico lombardo.

Chiusura affidata al Premio Nobel per la letteratura Mario Vargas Llosa. Ma si preannunciano interessanti alcuni approfondimenti, molto attuali. Come il focus letterario sulla Grecia, che al Festival verrà affrontato da tre scrittori appartenenti a tre generazioni diverse: Alki ZeiPetros MàrkarisChristos Ikonomou, e l’incontro tra il premio Nobel sudafricano Wole Soyinka e Romano Prodi, più volte negoziatore Onu in Africa.

Le atmosfere livide del grande Nord saranno protagoniste degli incontri del Festival dedicati al giallo. Jo Nesbø e Peter May i ritorni più attesi della prossima edizione, ma la curiosità degli appassionati del genere sarà catalizzata dalla presenza di David Lagercrantz, lo scrittore svedese che si è assunto l’onere di dare un seguito alla trilogia Millenium di Stieg Larsson.

Tanto giallo anche nel programma ragazzi: Carlo Lucarelli, Marco Malvaldi, Marilù Olivae Andrea Vitali saranno chiamati, con l’aiuto di Luca Crovi, a parlare dell’autore per loro più importante nella storia della letteratura noir e poliziesca.

Tra i giallisti italiani che prenderanno parte quest’anno al Festival segnaliamo – oltre a Lucarelli e a Marilù Oliva – Maurizio De Giovanni; Massimo Carlotto, che festeggerà in musica i vent’anni dell’Alligatore; Roberto Costantini e Marcello Fois, impegnati in una conversazione sulla fascinazione del male; Francesco Monaldi e Rita Sorti, i cui romanzi sono stati al centro di una delle più misteriose vicende editoriali degli ultimi anni.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Go Up