Napoli, Ghost Story a teatro

di Gialli.it 21 gennaio 2010

Napoli. Da venerdì 22 gennaio in scena a il Pozzo e il Pendolo, Racconto d’Inverno. Una Storia di Fantasmi con Antonello Cossia e Paolo Cresta, per la regia di Annamaria Russo e Ciro Sabatino. Spettacolo da non perdere per tutti gli amanti di Ghost Story.
Racconto d’inverno  è una storia che mette i brividi. Quelli che serpeggiano lungo la schiena e accompagnano la paura fino alla bocca dello stomaco. Quelli che anche nel tepore sonnolento di una sala teatrale fanno venire la pelle d’oca. Quelli che sono figli dell’inquietudine e del piacere di provarla. Racconto d’inverno è la più classica del ghost story di stampo anglosassone, una miscela perfetta di tensione ed emozione. Ci sono tutti gli ingredienti giusti: una casa sinistra, lo scetticismo razionale del protagonista, una tragedia antica, un amore disperato che si trasforma in odio, e una maledizione inesorabile che torna  perché non c’è sangue innocente che basti a placare la sete di vendetta. Una costruzione perfetta, perchè nessuno più degli autori che vivono sulle sponde del Tamigi sa come inventare la paura .

Sarà una vita vissuta nella nebbia, saranno le infinite sfumature che il grigio londinese può ispirare, ma per gli scrittori inglesi, le storie di fantasmi sono  un’equazione matematica che se svolta correttamente produce sempre lo stesso risultato: inquietudine.

Racconto d’inverso è una di quelle storie da raccontare accanto al camino. In pieno inverno, all’imbrunire. Una storia che riecheggia le suggestioni  dell’infanzia quando  paura e eccitazione si mescolavano lasciando  nel cuore la voglia di  ascoltare ancora e il timore di farlo…

A grande richiesta ritorna al Pozzo e il Pendolo, solo per sei repliche, una delle storie più paurose degli ultimi anni: RACCONTO D’INVERNO. Narrata con maestria da due attori di razza: Antonello Cossia e Paolo Cresta.

Una storia ambientata in un piccolo teatro, nel quale  due attori mettono in scena una storia agghiacciante. E nel farlo inconsapevolmente riaprono la porta ad una maledizione antica,terribile. E allora il gioco della finzione diviene realtà, i brividi evocati cominciano a correre davvero lungo la schiena e la paura non ha più bisogno di essere interpretata perché è così reale da non lasciare scampo. Nemmeno allo spettatore.

Racconto d’Inverno
con Antonello Cossia e Paolo Cresta
da venerdì 22 a domenica 25 e da venerdì 29 a domenica 31 gennaio
info e prenotazioni 081.5422088

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Go Up