MachetteMB2
MachetteMB2
blunt-andrews

Emily Blunt sarà Mary Poppins

Giallo e mistero per il remake della Tata con l'Ombrello

di Serena Laudadio 19 settembre 2015

E alla fine il remake di Mary Poppins si tinge di giallo. Al centro del ‘caso dell’anno’ il nome della protagonista. Chi vestirà i panni della tata più famosa e amata di tutti i tempi? Julia Andrews si è chiusa nel silenzio e non rilascia dichiarazioni. I bookmakers inglesi e americani danno per scontata la scelta di Anne Hathaway, il sito Den of Geek che sembra avere, tra le sue fonti, una gola profonda alle Disney, giura: la nuova Mary Poppins sarà Emily Blunt.

Era inevitabile. Questo lo sapevano tutti. Toccare un mostro sacro come Mary Poppins avrebbe scatenato polemiche e discussioni senza fine. Ed è andata esattamente così. Con l’hashtag di Twitter #MaryPoppins che esplode di commenti indignati e incredulità e Social e media che fanno a gara per capire chi potrà sostituire l’ormai quasi ottantenne Julia Andrews in uno dei ruoli più iconici della storia del cinema.

dcd0012081f6442dc214d2c6f6598951

Ma ora il ‘caso Poppins’ si tinge di giallo. Già. Perché mentre i bookmakers di mezzo mondo danno per scontato il nome Anne Hathaway che ai suoi esordi ha lavorato al fianco della Andrews in Pretty Princess ed ha anche già interpretato la Tata con l’Ombrello in uno sketch di Snl insieme a Bill Hader (Bert), Bobby Moynihan (Michael) e Casey Wilson (Jane), il sito specializzato in scoop nel mondo del cinema, Den of Geek, annuncia una clamorosa esclusiva.

emily-blunt-wallpaper-6

Emily Blunt avrebbe già in tasca il contratto con la Disney per lo storico remake.
L’attrice britannica (che ironia della sorte era stata la rivale della Hathaway ne Il Diavolo veste Prada) sarebbe stata scelta dalla Disney per due motivi. La sua voce (che ha lasciato il segno nel musical Into the Woods) e la sua collaborazione vincente col regista Rob Marshall (sempre in Into the Woods), al quale è già stata affidata la direzione del sequel di Mary Poppins (era una bufala la voce di Tim Burton nuova regista del sequel).
Sarebbe proprio quest’ultimo, che si è guadagnato il suo contratto a nove zeri grazie alle meravigliosa regia di Chicago (per la quale ottenne anche la candidatura all’Oscar), ad aver sponsorizzato la Blunt. E ad aver convinto gli eredi di Lyndon Travers a liberare i diritti sul sequel.

matthew-garber-e-karen-dotrice-in-una-scena-del-film-mary-poppins-1964-142065

Quindi tutto deciso, ormai? Impossibile a dirsi. Anche perché quello che pesa di più in questo momento è il silenzio di Julia Andrews (che con la Tata dei Banks si guadagnò il premio Oscar) che non ha voluto rilasciare nessuna dichiarazione sulla vicenda, lasciando i fans nello sconcerto più totale.
Intanto fioccano le scommesse. Scendono le quotazioni di Amy Adams, di Kristen Bell e anche di due ‘giganti’ di Hollywood come Maryl Streep e Catherine Zeta-Jones. Mentre si registra una interessante ascesa di Cate Blanchet e di Scarlett Johansson.
Confermata invece la sceneggiatura a David Magee, mentre la coppia composta da Marc Shaiman e Scott Wittman avrà il compito di comporre le musiche.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

fascettaMurderParty

fascettaAIeventi
sufb
Go Up