Dopo la Russia, un secondo occhio compare nei cieli della Romania

di Gialli.it 28 ottobre 2009

Un attacco dalle nuvole. E’ questo quello che sembra di vedere nel cielo della Romania. Come se non bastasse tanto allarme sugli Ufo ci si mettono anche i fenomeni atmosferici. Quelli rari. Che tanto rari in questo periodo non sembrano se dopo nemmeno un mese da quanto accaduto nei cieli di Mosca ci ritroviamo esterrefatti di fronte ad un “nuovo occhio”. Questa volta in Romania. Si chiama “Buco fallstreak” e a crearlo, quasi per gioco, ci si mettono le nuvole, l’acqua e il sole. Accade che l’umidità dell’aria si raffreddi ma non abbastanza per trasformarsi in ghiaccio. L’acqua come condensata resta imprigionata nel cielo lasciando la forma di ciambella con il buco nello strato di nuvole. Il sole poi dà l’effetto luminoso. E il gioco è fatto.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Un pensiero su “Dopo la Russia, un secondo occhio compare nei cieli della Romania”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Go Up