Courmayeur, torna il Noir in Festival

di Gialli.it 11 dicembre 2009

Da alcuni giorni la celebre località sciistica di Courmayeur è invasa da detective, spie, vampiri, zombie, avatar e mutanti. Come è possibile? E’ ritornato il Noir In Festival, manifestazione culturale che tinge di nero le candide montagne innevate della Valle d’Aosta e richiama gli appassionati di noir di tutta Italia. Con ospiti d’eccezione e grandi anteprime.

di ADRIANA D’AGOSTINO

Prima di festeggiare il traguardo dei 20 anni nel 2010, il NoirFest celebra, quest’anno, la sua 19sima edizione con un programma ricchissimo e variegato. Pensiamo solo al giorno 10, data in cui, in contemporanea con l’anteprima londinese, è stata svelata a Courmayeur  un’ampia anticipazione di Avatar il nuovo film mito di James Cameron attesissimo dai fan di tutto il mondo.
Ma andiamo con ordine: il Noir Film Festival da sempre racchiude in sé tutte le piste tracciate del genere “nero”. Dal cinema alla letteratura, dalla tv alla musica, dai fumetti ai videogiochi. Ce n’è davvero per tutti, appassionati più sofisticati e anime più pop. Per dare un’idea completa, parliamo un po’ dei numeri del Festival: 29 film tra anteprime, opere prime e seconde, omaggi, documentari; 6 serietelevisive; 30 scrittori da tutto il mondo; 4 giornate di incontro e approfondimento; 5 premi per il cinema e tre per la letteratura; 2 laboratori creativi per il MiniNoir vero e proprio festival nel festival dedicato ai più piccoli; una lecture di Adrian Wootton in onore di Raymond Chandler, una mostra grafica, un concerto, uno spettacolo teatrale, un seminario di critica cinematografica.

Tra gli ospiti più attesi, sicuramente la sceneggiatrice premio oscar Diablo Cody, a Courmayer per presentare il suo Jennifer’s Body, che, tra horror e commedia demenziale, porta al cinema una vendetta dopo la morte tutta al femminile, con protagonista Megan Fox. Segue Federico Zampaglione che, oltre a portare con sè Shadow, la sua ultima opera da regista, si esibirà in un concerto dal vivo con la sua nuova band. Carlo Bonini, autore de  Il fiore del male, libro-intervista edito da Tropea su Renato Vallanzasca, anche lui tra gli invitati ma sicuro assente. Michael Caine, splendido protagonista di Harry Brown, il film d’apertura della manifestazione. Leonardo Padura Fuentes, immaginifico narratore e libera voce della cultura cubana. Infine Carlo Lucarelli e Giancarlo De Cataldo, coordinatori dell’evento speciale del Festival: la proiezione dei nuovi episodi di Crimini, serie televisiva della Rai. Approfittiamo dell’argomento TV per segnalare la maratona dedicata alla fiction sul Mostro di Firenze in collaborazione con Fox Crime e la visione in anteprima del primo episodio della decima serie di CSI  Las Vegas. Grazie alla CBS si vedrà, inoltre, il pilot di The Good Wife, prodotto da Ridley e Tony Scott. Per i cultori di cinema, invece, citiamo solo gli esilaranti zombie di Benvenuti a Zombieland e le Mutant Chronicles di Simon Hunter, pellicola attesissima e già fenomeno in rete.

Il tema dell’anno, proposto per creare un ponte tra cronaca, storia, memoria civile e forme artistiche,  riguarda, questa volta, il giorno della strage di piazza Fontana del 1969, il cui anniversario cade il 12 dicembre. Per l’occasione, giudici, giornalisti, scrittori e saggisti si confronteranno in un interessante dibattito.

L’omaggio retrospettivo del 2009 sarà, invece, dedicato al noir della Spagna franchista con cinque titoli degli anni ’50 e ’60. Infine, per i giovanissimi, per la prima volta sullo schermo, i film Piovono Polpette, Maga Martina, Casper: scuola paura e lo speciale workshop dei fratelli Manetti con Cavie.Per tutti i fortunati che potranno assistere a tutto questo, l’appuntamento è dunque lì, ai piedi del Monte Bianco, tra brividi, risate ed indagini sulla realtà.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Go Up