A Montepulciano capodanno in stile Twilight E a Forks dal 2010 arriva il reality della saga

di Gialli.it 30 dicembre 2009

Non conta che il film New Moon non sia più al cinema. La passione per la saga di Twilight  dilaga oltre le sale cinematografiche anche in questi giorni di festa. Con nuove sorprese per i fan, tra cui un reality ambientato a Forks ed un Capodanno in stile vampiresco.

diADRIANA D’AGOSTINO

Tempo di regali, tempo di sorprese. Facendo un breve bilancio del Natale appena passato, gli appassionati di Twilight e New Moon non potranno certo lamentarsi di ciò che hanno trovato sotto l’albero. Il primo dono è arrivato dai canali Cinema di Sky che, durante le feste natalizie, hanno proposto gratuitamente, come film portante della settimana, proprio Twilight, prima pellicola della serie, con la regia di Catherine Hardwicke. Il film ha ottenuto, nei sette passaggi settimanali, un ascolto medio di 941.566 spettatori. Il secondo regalo, invece, è arrivato pochi giorni fa con la notizia della possibile nascita di un nuovo format per la tv ispirato alla vampiro-mania dilagante, il cui realizzatore sarebbe il produttore Usa Zig Gauthier.

Secondo le prime indiscrezioni, Gauthier starebbe infatti lavorando sull’idea di una docu-soapambientata a Forks, la cittadina vicino Washington divenuta famosa perché teatro della maggior parte delle scene girate per Twilight e New Moon.

Si dovrebbe trattare, quindi, di un vero e proprio reality, ma i particolari sono ancora top secret.
I provini per la formazione del casting sono, invece, già cominciati. Ma non voliamo troppo con la fantasia. Agli aspiranti partecipanti, non sarà richiesta alcuna particolare caratteristica vampiresca né tantomeno soprannaturale, ma solo lo stato di residenza a Forks ed una genuina conoscenza della propria città: “Vogliamo concorrenti che abbiano un rapporto vero con la comunità, mentre eviteremo chi cercherà di farsi notare con affermazioni stravaganti”, ha dichiarato il produttore alla rivista TheWrap.

Un modo per raccontare come vive realmente la gente del posto, cavalcando l’onda della riscoperta soprattutto turistica che ha interessato Forks negli ultimi tempi grazie ai fan di Twilight. Mike Gurling, a capo dell’ente turistico di Forks, sembra entusiasta ed incredulo insieme di fronte al progetto: “E’ strano immaginare come la nostra piccola città possa essere interessante per un reality: se la confrontiamo con quello che accade in città come Las Vegas o Los Angeles, è difficile credere che qui possa esserci materiale valido per uno spettacolo”.

Capodanno con Vampiro
E mentre su Forks si accendono di nuovo le luci della ribalta, come preannunciato, le sorprese non sono ancora finite. Per molti fan di Twilight in Italia potrebbe essere un Capodanno davvero speciale. Ad organizzare un originale veglione per la notte di S. Silvestro ci ha pensato l’Ufficio –turistico Pro Loco di Montepulciano, la città dei vampiri. Proprio così. Infatti, da quando la località toscana è stata sconvolta dal set cinematografico di New Moon la scorsa estate, Montepulciano ha ottenuto il titolo di città vampiresca italiana per eccellenza. Come poteva, quindi, l’ultimo dell’anno non essere festeggiato dai cittadini in perfetto stile Twilight?

L’appuntamento è stato fissato nella stupenda Piazza Grande della città dove, come primo passo per entrare nello spirito della festa, tutti dovranno indossare il famoso mantello rosso, costume originale utilizzato dagli attori in New Moon e distribuito, per l’occasione, dalla Pro Loco. Per chi, invece, volesse prenotarne uno su misura, ha la possibilità di farlo mettendosi in contatto con l’Ufficio Turistico. Da questo momento in poi, per tutta la notte, i partecipanti potranno andare alla scoperta dei luoghi dove è stato girato il secondo film: Vicolo della Concordia, Piazza delle Erbe e Piazza San Francesco, set della disperata corsa della giovane mortale Bella in cerca del vampiro buono Edward. E ancora via di Gracciano e la cantina del Redi, un sotterraneo di Palazzo Ricci usato per invecchiare i vini. Il famoso Androne del Palazzo Comunale, per l’occasione ridipinto di rosso (non senza qualche polemica da parte della cittadinanza). Di nuovo Piazza Grande, dove sono state girate le suggestive scene della festa di San Marco in onore dei Volturi. Infine, il Tempio di San Biagio, la chiesa Cinquecentesca del Sangallo il vecchio e Porta di Prato. Un guida autorizzata introdurrà ai segreti, alle indiscrezioni e ai dettagli cinematografici, ma anche alla storia e alle tradizioni poliziane, che sono state alla base della scelta del regista di girare il film proprio a Montepulciano e non a Volterra, citata nei libri della Meyer.

Al termine, sosta a richiesta, in uno dei ristoranti dove, durante le riprese del film, si sono sfamati Kristen Stewart, Taylor Lautner e Ashley Greene per un light lunch a base di prodotti tipici. Saranno offerti vino di Montepulciano, spumante e dolci natalizi. Importante ricordare che il particolare itinerario sarà offerto dalla città ai fan per tutto il 2010.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Go Up