"Ecco le pene dell'inferno". E brucia le mani ai suoi allievi

di Gialli.it 7 settembre 2009

Giacarta. “Se peccate finirete all’inferno. E badate che non è un posticino tranquillo”. Deve averla detta più o meno così. Ma nessuno deve averla presa eccessivamente sul serio. E allora è passata dalla teoria alla pratica. E il suo “esempio” ha fatto il giro del mondo. In negativo.

Lei è un insegnante di scuola media. Esercita a Bandung, nell’isola di Java. Molto religiosa. Molto musulmana, la signora durante una lezione sulla religione islamica ha deciso di bruciare le mani dei suoi allievi per fargli sentire le pene che si possono patire finendo agli inferi.

Vittime della “dimostrazione” soprattutto le ragazze della classe che secondo la maestra erano particolarmente a rischio.

“La signora ha usato del fiammiferi – dice uno sbigottito preside – e i ragazzi non hanno avuto grossi problemi. Tranne un’allieva che è stata ustionata al volto. Stiamo avviando un’indagine interna”.

La concreta maestra si è scusata. Le famiglie ritengono che l’esperimento non porterà grossi cambiamenti nella vita dei loro figli.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Go Up