Area 51, ora si tratta

Un elenco di richieste per cancellare l'evento

di Gialli.it 31 Luglio 2019

Ieri, poco dopo le 14 ora italiana, l’evento Facebook Storm Area 51, ha toccato quota due milioni di ‘parteciperò’. Il giochino, cominciato a metà luglio come una trovata goliardica, è sfuggito di mano anche agli organizzatori, costringendo l’esercito americano ad una conferenza stampa durante la quale, senza mezzi termini, fu detto “non provateci, altrimenti spariamo”. Risultato: la creazione di un evento Facebook che è diventato una vera e propria bomba ad orologeria. Il 20 settembre prossimo due milioni di persone promettono di essere in Nevada per l’invasione pacifica. E la prova che non si tratta di uno scherzo è tutta nel sold out registrato dagli alberghi della zona.
Che si fa? Su due milioni di burloni ci sarà senz’altro chi quel giorno, a Groom Lake, nella base militare dei misteri, sarà realmente presente. E allora, proprio stamattina, il Daily and Sunday Express, ha pubblicato la notizia bomba: qualcuno che sta tentando di arginare il fenomeno intavolando una trattativa con il Governo americano. Un elenco di richieste da soddisfare in tempi rapidi e l’evento verrà cancellato. Dicono.
Sembra una soluzione di buon senso, ma le richieste, avanzate da Joe Macias, un signore a capo del gruppo di ““independent UFO research members” con sede in Illinois, sono un puntino impegnative.
Riconoscere l’esistenza degli UFO e degli alieni; rendere disponibili le informazioni segrete relative all’Area 51; stabilire una convivenza accettabile tra i terrestri, gli extraterrestri e il governo degli Stati Uniti.
Se gli Usa accettano Storm Area 51 scomparirà da Facebook. Con buona pace dei militari a guardia dell’area, e degli albergatori che attendono settembre con ansia.
Vi terremo aggiornati. Intanto seguite tutti gli aggiornamenti su questa storia qui.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

One thought on “Area 51, ora si tratta”

  1. Entrare in forza nell’area 51, equivale a fare l’assalto alla Bastiglia del 1789.Fu un assalto contro lo status quo e i poteri costituiti di allora. Bei tempi erano quelli! Se esistesse una macchina del tempo e fosse possibile tornare indietro, quello sarebbe l’unico periodo della storia dove ci staremmo molto bene! Ptroppo sappiamp poi come fini quell’evento! Ma con ufo e alieni, sara’ ben diverso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati


Go Up