Ammaniti e King, è il settembre degli assi

Tornano in libreria due maestri della paura

di Serena Laudadio 1 settembre 2015

Settembre. In libreria è il mese degli arrivi importanti. Segnatevi queste date: 22 e 29. Arrivano Ammaniti e King.
Il primo mancava sugli scaffali da cinque anni, il secondo presenta il seguito di Mr. Mercedes, e mantiene una promessa. Sarà trilogia per l’ex detective Bill Hodges, Holly Gibney e il giovane Jerome  Robinson, i protagonisti delle saga hard boleid di uno dei grandi maestri del thriller.

Italia contro Stati Uniti. Noir contro hard boleid. In libreria e tempo di duelli per due assi del mistero.
Il 29 settembre, dopo cinque anni di latitanza, riappare Niccolò Ammaniti. Era dai tempi di Io e te, che lo scrittore romano non era in libreria. Alla fine del mese rieccolo con Anna (Einaudi, Stile Libero). Una storia dalle atmosfere apocalittiche, tutta ambientata in una Sicilia devastata da uno strano virus. Dove sono sopravvissuti solo i bambini.

978885842056GRA

Boschi misteriosi, città deserte, comunità di sopravvissuti, e una tredicenne protagonista. Anna, appunto. Che cerca il fratellino Astor, scomparso nel nulla. Un inno alla vita, un ritorno al mondo che Ammaniti racconta bene. Da Sempre. Quello dei bambini. Capaci di vedere e capire cose che gli adulti ormai non capiscono e non vedono più.
La vita non ci appartiene. Dice Anna.
Ci attraversa.

Post-blogsito2_770X375

Appuntamento quindi il 29 settembre. Ma otto giorni prima tocca andarci già, in libreria. E’ il giorno di Finders Keepers. O, se volete, Chi perde paga. Il secondo capitolo della trilogia hard boleid, cominciata con Mr. Mercedes, e firmata da un certo Stephen King.
Torna l’ex detective Bill Hodges. E questa volta avrà a che fare con un fanatico che colpisce gli scrittori di successo.
Gli ingredienti giusti ci sono tutti. Uno scrittore solitario che vive isolato dal mondo, degli appunti nascosti, e un omicidio. Naturalmente.
“Un genio della letteratura che però ha smesso di scrivere. E un lettore che ha deciso di punirlo”. Così recita la quarta di copertina presentata da Sperling&Kupfer.
Non resta che aspettare il 22 settembre.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Go Up